CONDIVIDI

mar

02

dic

2014

ENDENOCTE: il format dedicato al Dark New Wave, porta a Parma i SOVIET SOVIET!

ENDENOCTEè un format attivo da parecchi anni in tutto il nord Italia. Dedicato alla musica Dark, wave e new wave, trova le sue origini nel 2000nella città di Parma e in particolare in storici rock club come l’Onirica o il Veronica e Ratafià. Supportato da una scena molto attiva anche in Italia, negli anni è stato accolto in locali quali il mitico Vinile di Bassano del Grappa, il Transilvania di Milano o il Tempo Rock di Gualtieri(Re).Partendo da queste reminiscenze, gli organizzatori Lara Bertoglio e Marco Pipitone, fieramente consapevoli che l’unicità della bellezza si nasconde tra le pieghe della memoria, hanno riproposto l’evento proprio nella città d’Origine: Parma. Dalla scorsa stagione la serata mensile si svolge all’interno del Circolo Arci Mu, attirando l’attenzione di un notevole numero d’avventori, grazie anche agli artisti, musicisti e djs, che Endenocte riesce a raggruppare in cartellone ogni stagione.

Krisma, Ataraxia, The Frozen Autumn, A Silent Noise, Delenda Noia, sono solo alcune delle band che hanno calcato il palco del Club parmigiano nella stagione 2013-2014; mentre per l’apertura della nuova stagione invernale sono arrivati gli ex Cccp , che hanno chiuso il tour di reunion in un locale gremito e fiero di poter ancora pogare sotto le note di canzoni che hanno fatto la storia come “Io sto bene” o “Emilia Paranoica”.

Un progetto quello di Endenocte che cresce nel tempo, grazie all’impegno dello staff che lavora senza scopo di lucro, solo a sostegno di una scena musicale che dimostra di essere ancora molto amata. A tale proposito la line up della stagione è già completa:Modern English, Soviet Soviet, She Past Away, Sad Lovers And Giants, Darkleech, The Shimmer solo per citarne alcuni.


Sabato 13 Dicembre il format porta a Parma per la Prima volta i SOVIET SOVIET.

Il trio marchigiano ha oramai raggiunto lo status di band internazionale, questo grazie all’album d’esordio, “Fate”, uscito alla fine del 2013, è stato battezzato dalla critica come miglior album dell’anno; Rockit.it lo ha messo in testa alle sue preferenze, tanto da inserirlo nella cinquina per il PIMI 2014 (premio italiano di musica indipendente) nonché del MEI come miglior album d’esordio.

Il 2014 li porta in giro per l’Europa; il “Crowd Tour” ha registrato in serie clamorosi sold out: Francia, Belgio, Olanda, Germania e infine Italia. I Soviet dopo aver spopolato all’estero stanno facendo breccia anche nel nostro Paese, i live in giro per la Penisola sono all’insegna del tutto esaurito.


Ad aprire la serata saranno i Darkleech.La band, di matrice emiliana nata nel 2011, da subito si distingue per una buona qualità tecnico-strumentale, la voce del frontman, Cristian Galli, evoca in grande stile tonalità oscure, riconducibili a vocalist capaci di segnare ineluttabilmente il genere: uno su tutti, Ian Curtis.

I Joy Division influenzano e non poco la formazione ma il percorso artistico della band viene nel tempo tradotto e arricchito da nuove sonorità, grazie all’estrema versatilità dei musicisti, capaci di dirottare all’occorrenza il sound all’interno del maremagnum psichedelico della musica: dream pop e slowcore, ovvero generi musicali affini, capaci di rendere la ricetta musicale dei Darkleech unica e assoluta.

I Darkleech sul palco del Circolo Mu presenteranno in anteprima il nuovo Ep.


Prima e dopo i concerti, sarà il dj set a caricare di pathos l’atmosfera. Come di consueto, grande attenzione al preascolto, curato per l’occasione da Marco Zilioli in arte DKZ NK a seguire Marco Pipitone si alternerà ai dischi con Aldo Piazza.


SABATO 13 DICEMBRE 2014

Endenocte presenta


Opening Act

Darkleech (ore 22 e 30)


A seguire

SOVIET SOVIET (23 e 15)



- INGRESSO 10 EURO -


Dj set


Preascolto

DKZ NK


Dopo i concerti

MARCO PIPITONE

ALDO PIAZZA




Ingresso 8 euro riservato ai soci arci