CONDIVIDI

mer

01

lug

2015

Articolo in evidenza - HUNGRYHEART tornano con il nuovo album “Dirty Italian Job” e il video del singolo "Shoreline" 

Dopo “Hungryheart” (2008) e “One Ticket To Paradise” (2010), che hanno reso gli Hungryheart una band nota e rispettata nel mondo del Melodic Rock / AOR, il gruppo torna in studio per il nuovo album “Dirty Italian Job”uscito il 29 giugno 2015 per l'etichetta Tanzan Music.  Trovate la recensione su Rock Rebel Magazine cliccando qui.


Dodici brani di puro hard rock melodico marchiati dal caratteristico sound della band di Lodi. L’album, che esce dopo 5 anni nei quali la band e i propri membri hanno avuto modo di collaborare, confrontarsi e condividere il palco con moltissimi artisti internazionali come House of Lords, Mitch Malloy, Bobby Kymball, Vinny Appice, Issa, Kelly Keeling e molti altri, segna un punto di arrivo a livello di maturità artistica e capacità compositiva. La matrice hard rock si mescola con perfetta naturalezza e grande ricchezza di linguaggio con le diverse influenze insite nel songwriting e nel background musicale dei singoli componenti. Le tipiche sonorità AOR di “Back To The Real Life” e del singolo “Shoreline” convivono con brani sleaze e classic rock come “Rock Steady” e “There is a Reason for Everything”, fino ad arrivare a brani velati di blues e shuffle come “Devil’s Got My Number”, “Time For The Letting Go” e “Second Hand Love”. Quest’ultimo, insieme alla ballata “Nothing But You”, vede di nuovo il duetto vocale dei due fondatori Josh Zighetti e Mario Percudani.



I testi sono carichi di messaggi positivi, di vita, di sogni, di speranza e voglia di rialzarsi, come in “Right Now”, ritratto del proprio paese natale al quale è dedicato il provocatorio titolo dell’album. “Bad Love” di Eric Clapton è l’unica cover presente nell’album, completamente riarrangiata e adattata al sound degli Hungryheart. Prodotto dal chitarrista Mario Percudani (Mitch Malloy, Ted Poley, Axe, Lionville), “Dirty Italian Job” vede, oltre all’immancabile Josh Zighetti alla voce, alla batteria Paolo Botteschi e al basso il nuovo arrivato Stefano “Skool” Scola.


L’album è stato registrato e mixato da Mario Percudani e Daniele Mandelli presso il Tanzan Music Studio (Italia) e masterizzato dal senior engineer Brad Vance (Foreigner, Mr.Big, Ritchie Blackmore) presso il Red Mastering Studio (California, USA).



BIOGRAFIA


Nati negli anni ’90, il grande salto arriva nel 2008, quando Josh Zighetti, Mario Percudani, Lele Meola ed Emilio Sobacchi (la prima formazione degli Hungryheart) da alla luce l’omonimo album che la rivista canadese Sleazy Roxx Magazine inserisce nella “Top Ten Hard Rock Album" di quell'anno. Passano un paio di anni e la band, con una nuova line up (Josh Zighetti alla voce, Mario Percudani voce e chitarra, Stefano Lozzi al basso e Paolo Botteschi alla batteria), da alle stampe “One Ticket To Paradise”, lavoro di più ampio respiro dove le radici hard rock si fondono con un songwriting più elaborato e trasversale. Il cuore affamato degli Hungryheart, grazie a due album di successo, due tour europei e una moltitudine di date in Italia, continua a pulsare forte e porta la band a condividere il palco con grandi nomi come Mitch Malloy, Michael Bormann, Quireboys e House Of Lords. La carica emotiva che traspare dalle esibizioni live della band e la qualità tecnica dei singoli membri portano il gruppo a essere considerato uno dei punti di riferimento della nuova scena melodic rock internazionale. “Dirty Italian Job”, terzo album in studio, esce dopo 5 anni di collaborazioni, studio e profonde innovazioni che portano gli Hungryheart a spostare ancora più in alto il livello del loro inconfondibile sound

 


LINE UP:

JOSH ZIGHETTI: lead & backing vocals

MARIO PERCUDANI: guitars, backing vocals, lead vocals on #04 / #07

STEFANO SCOLA: bass

PAOLO BOTTESCHI: drums


GUESTS:

Paolo Apollo Negri: keyboards on #02 / #07 / #10

Alessandro Del Vecchio: keyboards on #01 / #04 / #06 / #08

Giulio Garghentini: backing vocals on #08



TRACKLIST:

There Is A Reason For Everything

Back To The Real Life

Shoreline

Nothing But You

Devil's Got My Number

Bad Love (Eric Clapton's cover)

Second Hand Love

Time For The Letting Go

Right Now

You Can Run (original version)

Rock Steady

All Over Again



INFO:

www.hungryheartofficial.com

www.facebook.com/hungryheartband

www.tanzanmusic.com

 


NOTES:

Produced by Mario Percudani

Recorded and mixed by Mario Percudani & Daniele Mandelli at Tanzan Music Studio (Italy)

Mastered by Brad Vance at Red Mastering Studio (California, USA)

Executive producer: Mario Percudani & Tanzan Music

Cover and band pictures by Riccardo Bernardi

Artwork by Tanzan Music Graphic Design

All songs published by Tanzan Music Ed. Musicali s.r.l. (SUISA – Switzerland), except “Bad Love”

Press office: Edoardo Giovanelli (Tanzan Music / Freemood Promotion)

Mario Percudani uses Fuchs Amps & Deacci Pickups