CONDIVIDI

ven

27

nov

2015

THE BLACK RAIN + VICOLO INFERNO + JOHN DALLAS + SAINTS TRADE: Quattro band del roster di Atomic Stuff sul palco del Rock Planet il 5 Dicembre

Grazie a Bura Promotion, il prossimo 5 Dicembre a Pinarella di Cervia (RA) saliranno sul palco del Rock Planet ben quattro band del roster Atomic Stuff. Si tratta di Saints Trade, John Dallas, Vicolo Inferno e The Black Rain, senza dubbio fra le migliori e più quotate del panorama underground Emiliano/Romagnolo in ambito hard rock. 

Evento Facebook CLICCA QUI


Saints Trade nascono a Bologna nel 2009 con una grande voglia di fare musica e una passione smisurata per gli storici gruppi Hard Rock. Nel novembre 2011 hanno modo di suonare al Fleetwoodstock Festival di Fleetwood, Inghilterra, aprendo per i Ten. Nell’aprile del 2012, il loro primo lavoro “A Matter Of Dreams” viene inciso al Pri Studio del grande Roberto Priori e interamente autoprodotto. Ad inizio 2013 viene presentato il video ufficiale della canzone “Face In The Mirror”, nell’apertura alla data bolognese del tour degli inglesi Jettblack. A giugno del 2014 i Saints Trade e Roberto Priori tornano a collaborare sfornando la seconda fatica in studio, intitolata “Robbed In Paradise”: un lavoro in cui, oltre allo stesso Priori, figurano anche il tastierista Pier Mazzini (Perfect View) e il talentuoso guitar hero Tommy Denander (Paul Stanley, Alice Cooper, Toto, Robin Beck, House Of Lords). A novembre l’inizio di una nuova avventura, con la firma per l’etichetta bresciana logic(il)logic Records che pubblica il disco il 10 Febbraio 2015.

 

Da più di dieci anni sulla scena hard rock bolognese, John Dallas è influenzato da Guns N' Roses, Van Halen, Def Leppard, Queensrÿche, Hardcore Superstar e H.E.A.T. Il moniker nasce dalla fusione tra Jon Bon Jovi e Dallas, nota serie televisiva degli anni '80. Dopo un periodo di inattività John scrive in pochi mesi 9 brani veloci, orecchiabili e di impatto, subito incisi al Boat Studio di Calderara (BO) e poi masterizzati da Roberto Priori al PriStudio di San Lazzaro di Savena (BO). Rispetto ai vecchi progetti, più improntati sul glam rock, questo lavoro vanta un suono maggiormente moderno, con chitarre pesanti e brevi assoli che risultano più fluidi e piacevoli ad ogni tipo di ascoltatore; anche il cantato risulta più maturo. Di lì a poco, dopo aver ascoltato alcuni brani, l'etichetta bresciana Street Symphonies si dimostra interessata ed entusiasta del progetto e propone un contratto. “Wild Life” esce ufficialmente il 06 Ottobre 2015. La live band che lo accompagna dal vivo è composta da suo fratello Andrew (Speed Stroke) alla batteria; Black Sam Carbo (Red Burn) al basso e dal virtuoso Tom Angeles (White Stars, High Gain) alla chitarra.


Vicolo Inferno nascono come cover band da un'idea di Igor (voce) e Marco (chitarra) e il nome si ispira a una vicenda cinquecentesca della loro Imola. Nel 2005 comincia a farsi strada la voglia di proporre una produzione musicale inedita. Le prime quattro composizioni sono raccolte nel demo “Hell’s Alley”. Gli anni successivi, caratterizzati da un’intensa attività live, concorsi e riconoscimenti vedono anche diversi cambi di formazione nella sezione ritmica che rallentano il progetto. Il primo full length della band, “Hourglass”, viene terminato nel 2012 ed inizialmente autoprodotto. Una proposta discografica dal sound graffiante ed eterogeneo dove l’Hard Rock melodico e il Metal s’intrecciano evidenziando le singole influenze artistiche dei membri del gruppo, che riversano il proprio background musicale nella costante ricerca di consacrare un proprio marchio di fabbrica. All'inizio del 2013, la band firma un contratto con la logic(il)logic Records per la pubblicazione del debut album, che uscirà il 28 maggio 2013 e porterà il gruppo a promuoverlo persino nel Regno Unito, con ben sei date nel Marzo del 2014. Un recente cambio della sezione ritmica non ha fermato i Vicolo Inferno, che stanno componendo nuovi brani.

 

La band The Black Rain nasce a Bologna nel 2002 ma dovrà attendere fino al 2010 per giungere, attraverso numerosi avvicendamenti al proprio interno, all’attuale line-up. Sin dal loro primo incontro la voce di Mirko, la chitarra di Eugenio, il basso di Marco e la batteria di Raffaele si uniscono in una sinergia che ne esalta le capacità tecniche ed interpretative e che prende forma attraverso brani che combinano una carica adrenalinica a dir poco esplosiva a linee melodiche sempre orecchiabili e di facile ascolto. Una base ritmica possente, giri di basso che rimbombano nel petto, chitarre distorte e una voce graffiante. Questi sono i The Black Rain, questa è la formula alchemica che ha portato la formazione a conquistare, nell’arco di breve tempo, una grossa fetta di pubblico che accorre numeroso ad ogni loro esibizione. Perché proprio nella dimensione del live la band dà il meglio di sé. Una volta sul palco i quattro dimostrano di possedere una presenza scenica di fortissimo impatto e non mancano di inondare il pubblico presente con la loro sonorità graffiante rendendo lo spettatore parte integrante dello show. In considerazione del successo ottenuto, nel 2011 i The Black Rain si concentrano sulla composizione di nuove canzoni che andranno a formare la track list del loro album d’esordio “Night Tales”, registrato tra Settembre 2011 e Febbraio 2012 presso gli studi della “Digisound“ di Bologna e che vanta il missaggio di una firma quale Luca Bignardi, già vincitore di ben 3 Grammy Awards. Il disco esce per Street Symphonies Records il 3 novembre dello stesso anno ed in breve tempo ottiene una seconda tiratura. La band lo promuove con concerti in Italia, Francia ed un'apparizione alla tv greca. Un secondo mini tour francese avviene per la promozione del secondo album “Water Shape”, pubblicato il 24 Giugno 2014 da Atomic Stuff Records.

 

Web:

Saints Trade: www.facebook.com/saintstrade

John Dallas: www.facebook.com/John-Dallas

Vicolo Inferno: www.facebook.com/vicoloinferno

The Black Rain: www.blackrainrock.com