CONDIVIDI

lun

23

mag

2016

Recensione SUPER ANGELS - "Nine Tales From Mr. Velvet"

SUPER ANGELS

Nine Tales From Mr. Velvet

HighMidLow

Release date: 18 Maggio 2016

 

 

 

Che la musica possa fare miracoli è a tutti gli effetti un paradisiaco dato di fatto, e i pisani Super Angels rafforzano tale certezza celebrando il maestoso 'The King' Elvis Presley, per merito della nuova e particolarmente invitante release “Nine Tales From Mr. Velvet”.

 

 

Infatti l'album appena menzionato riserva quel gradevole tocco retrò che richiama in parte il Re di Memphis, riservando anche alcuni momenti indie-pop e altre sorprese vintage che non ti aspetti; il tutto a favore di una combinazione ben riuscita col risultato di un disco coinvolgente quanto basta, e dove melodia e rock si intrecciano in assoluta e perfetta armonia. Apprestiamoci a percorrere le nove tracce della tracklist e ad occhi accuratamente chiusi, in modo da poterle vivere come se fossero un affascinante 'battito mix' in 3D.

 

 

Chi non ricorda la solare e carismatica sit-com “Happy Days?” Basta ascoltare la dinamica title-track e le scanzonate “Good Bye My Blue” e “Country Boy” per vestire graditamente i panni della famiglia Cunningham, del mitico Arthur “Fonzie” Fonzarelli e di un'allegra compagnia che ha fatto di un'epoca sempre verde il colore della più gioviale spensieratezza. Le impareggiabili sonorità rock alla Elvis rendono ancora più ricche la delicata “Vampires” e l'energica “Crossing The River”, anche se l'album echeggia il sound di un altro intramontabile mito e che purtroppo ci ha lasciati da poco, ovvero l'amatissimo Prince che risuona nella spumeggiante “Loosers” e nella suadente ballad “Last Train”; un quartetto di brani che rievoca due mostri sacri legati a periodi sostanzialmente differenti, ma che il capacissimo frontman Maurizio è riuscito a farne un'unica e sentita emozione.

A completare un lavoro estremamente piacevole sono le due tracce di stampo indie “Feel Good” e “The Saver”: spumeggiante pop in veste di singolo-video la prima, accattivante e smaliziata ballad la seconda.

 

I sacrifici per la band toscana non sono certo mancati: due anni di lavoro intenso e che hanno visto anche alcuni cambi della line-up (che attualmente annovera tra le file il batterista Luca Guidi degli altrettanto bravi Rhumornero), una scelta non facile tra circa trenta brani scritti e un'attesa che sembrava davvero non finire; ma il meritato premio è un album abilmente pittoresco e che, con la trasparente umiltà di chi ama la musica, racconta nove amabili capitoli tra impagabile effetto vintage e interessante indie-pop.

 

In conclusione sottolineiamo con piacere che il disco è stato prodotto dalla band stessa, registrato e mixato da Alessio Lombardi al “CAPRICORNONE Studio” di Pisa, masterizzato presso il Massive Arts Studios, uscito per la HighMidLow Records del gruppo BesideMusic (sito anch'esso nella medesima città toscana) e infine acquistabile in formato digitale su tutti i records-store ufficiali.

 

 

Recensione di Francesco Cacciatore

 

 

Tracklist

Good Morning Mr. Velvet

Vampires

Loosers

Crossing The River

Feel Good

The Saver

Country Boy

Last Train

Good Bye My Blue

 

Line up

Maurizio “Mau” Santini - voce e chitarre

Marco Bracci - chitarra

Fabio Doveri - basso

Luca “Luke S.W.” Guidi - batteria

 

Link

www.facebook.com/superangelsofficial