CONDIVIDI

mer

15

giu

2016

SIXX:A.M.: ecco la loro risposta alle dichiarazioni di Youtube

Photo: Enzo Mazzeo – James Michael at Download Festival, June 11th
Photo: Enzo Mazzeo – James Michael at Download Festival, June 11th

James Michael, Dj Ashba e Nikki Sixx dei SIXX:A.M. hanno risposto alle dichiarazioni di YouTube circa la loro volontà di ascoltare le esigenze degli artisti. La band ha inoltre scritto una lettera aperta al CEO di Google Larry Page, chiedendogli di occuparsi dei problemi che i musicisti - tra i quali Debbie Harry e Nelly Furtado - hanno con YouTube e la sua politica decisamente insolita di gestire la questione dei diritti di autore. La lettera di YouTube pubblicata da Music Business Worldwide, diceva: “Le voci degli artisti vengono ascoltate e stiamo lavorando sui dettagli direttamente con le etichette e le organizzazioni musicali indipendenti che gestiscono le offerte con noi”.
 
Qui di seguito la pronta risposta dei SIXX:A.M.“Siamo felici che YouTube stia ascoltando, ma le azioni parlano più forte delle parole. Dopo una serie innumerevole di e-mail non lette e senza risposta, YouTube ci ha chiesto di calmare le acque alludendo a un imminente incontro per sistemare la situazione. Tutto ciò non sta accadendo quindi è giunto il momento di protestare e fare sentire la voce degli artisti in ogni angolo del Globo, in modo da poter arrivare al diretto interessato il chief business di YouTube Robert Kyncl, sperando di arrivare presto a una sua risposta in merito. Ma questa lettera è indirizzata anche al CEO di Google Larry Page, responsabile nei confronti degli azionisti e del Consiglio di Alphabet. Dov'è la sua risposta?
 
La campagna lanciata dalla band prende il nome di “Don’t Be Evil, Do The Right Thing” un motto caro a Google che in questo caso è utilizzato verso YouTube per arrivare a ottenere le giuste condizioni in fatto di diritti d'autore e royalties.
 
Leggi la lettera dei SIXX:A.M.’ a Larry Page
  QUI 
La risposta di YouTube è disponibile
 QUI