CONDIVIDI

lun

20

giu

2016

GREEN DAY: arriva a Roma Larry Livermore, primo produttore della band ed ospite dell'evento Green Day Fest

"Green Day Fest", giunto alla quarta edizione, è un evento all'insegna della musica dei Green Day, una festa per celebrare una band che ha unito intere generazioni e ha venduto nel mondo più di 75 milioni di dischi (dopo il successo delle prime edizioni, Mike Dirnt, bassista dei Green Day, ha dichiarato: "Il Green Day Fest è un evento eccezionale").“

 

L'evento, organizzato dal Fanclub italiano dei Green Day greendayitaly.com, avrà luogo venerdì 24 giugno a partire dalle ore 15 presso il locale Felt Music Club (Via Degli Ausoni 84, Roma - biglietto d'ingresso:  10 euro).

 

Alcuni numeri dell’evento: 9 live band, 3 special guest, 4 attività ricreative e musicali.

 

L’evento è arricchito dalla presenza di Larry Livermore, produttore discografico che ha segnato la storia del Punk Rock degli anni ’80 e ’90, che arriverà a Roma dagli Stati Uniti per un’unica data italiana.  Larry Livermore è il fondatore della Lookout Records, etichetta discografica californiana che ha prodotto i primi album dei Green Day, e di artisti come Rancid, Screeching Weasel, The Queers ed Operation Ivy.

 

Gli organizzatori dell’evento hanno dichiarato: “Siamo molto orgogliosi ed emozionati all'idea di avere con noi Larry Livermore. Sappiamo che Larry sta studiando l'italiano in vista dell'evento. Sarà un'occasione unica per incontrare una figura storica e di estrema importanza per il punk rock e la formazione dei Green Day".

 

Livermore presenterà il suo ultimo libro “How To Ru(i)n A Record Label: The Story of Lookout Records” dedicato alla storia della casa discografica Lookout Records. Sarà inoltre intervistato dallo scrittore e giornalista musicale Emanuele Binelli e risponderà alle domande del pubblico.

Alcuni commenti sul libro di Larry Livermore:

"Un grande libro da un vero veterano. Ben scritto, divertente e con storie interessanti". -Jesse Michaels, Operation Ivy

 

"Larry Livermore ha creato la Lookout Records per tutte le giuste ragioni". -Mike Dirnt, Green Day

 

"Mentre i Green Day e i Nirvana stavano invogliando i ragazzi a fondare band, etichette come la Lookout erano d’ispirazione per fondare etichette discografiche." -Joe Steinhardt, Don Giovanni Records

 

"E' così raro arrivare ad avere un'etichetta indipendente che produce band che si trovano in una scena, in un luogo come il Gilman Street, da dove veniamo. La Lookout ha prodotto i miei dischi preferiti, tra cui i Crimpshrine, Operation Ivy, Isocracy.."- Billie Joe Armstrong, Green Day

 

All’interno del locale Felt Club sarà inoltre allestita una Mostra della produzione discografica dei Green Day su etichetta Lookout Records, curata da Diego Cavallaro dell'Associazione Culturale Arteks.

 

Nel corso dell’evento Green Day Fest verrà dato ampio risalto alla musica emergente ed inedita con l'esibizione di 6 tra le migliori band della scena punk rock/alternative italiana. I For Sore Eyes, pop punk/hardcore da Brescia, con all’attivo un album “Nexus” e un recente tour in Inghilterra e in Lettonia. I Plug Out Head, punk rock da Reggio Calabria, con il primo album “Milkshake” e il videoclip “My Grandma is a Punk-Rocker” uscito da poche settimane. I The Storytellers, band pop punk di Roma che ha da poco pubblicato il singolo “Decisions”. I The Evidence, alternative rock da Roma. I The Livermores, punk rock da Ancona. I Naive, band pop punk di Roma con un singolo di debutto dal titolo "Flesh, Bones and Dreams".

 

Due tribute band dei Green Day (i The Pink Rabbits da Catanzaro e i Free Day da Salerno), che hanno vinto il contest dell’edizione 2015 del Green Day Fest, interpreteranno i maggiori successi della band californiana. In apertura dell’evento il musicista Marco Cavaliere (Modena) suonerà in acustico nello spazio “Acoustic Corner”.

 

Marco Iacomelli, Direttore della Scuola Del Teatro Musicale di Novara e Regista del musical “American Idiot” - che debutterà nei teatri italiani nel gennaio 2017 - racconterà in anteprima alcuni aneddoti e curiosità dalla produzione del musical, i casting in corso in questi mesi, le tematiche e la storia di American Idiot, in una conversazione con Emanuele Binelli, autore dei libri sui Green Day editi da Arcana Edizioni (“Uno! Dos! Tré! ..Cuatro! Green Day in Italia” e “Green Day. Uno! Dos! Tré! Testi commentati”). 

 

Con l'attività "Be the Rockstar!" organizzata dalla Studio di Registrazione “Be Sound”, sarà possibile suonare la chitarra o il basso, registrare una parte di una canzone dei Green Day e ricevere per email la traccia originale che è stata registrata, lavorata in studio e mixata, in modo tale da capire meglio il mondo della registrazione musicale.

 

Partecipando alla Lotteria e al Quiz a Premi con domande sui Green Day, sarà possibile vincere un poster dei Foxboro Hot Tubs, side band dei Green Day, autografato dal chitarrista Kevin Preston, una chitarra elettrica con amplificatore e tanti altri premi legati al mondo dei Green Day: libri, vinili, dvd, plettri, magliette, oggetti rari, merchandising ufficiale.

 

L'evento “Green Day Fest” inizierà alle ore 15 di venerdì 24 giugno e andrà avanti fino ad oltre mezzanotte in una lunga giornata di musica e di festa.

 

 

www.greendayitaly.com  -www.facebook.com/GreenDayItalianRageAndLove twitter.com/_greendayitaly