CONDIVIDI

mar

12

lug

2016

IL POKER ESTIVO DI TRIESTE IS ROCK: arriva “HOT IN THE CITY” con THE WHITE BUFFALO, BOB MALONE e molto altro!

Trieste is Rock nell'ambito della manifestazione Trieste Estate 2016 organizzata dal Comune di Trieste propone una serie di appuntamenti ad alto tasso di adrenalina: Hot In The City è il titolo della rassegna presentata dall'associazione con la produzione di Good Vibrations. “Hot” visto le temperature di questo periodo, ma pure perché la passione di chi sul palco fa ulteriormente salire la temperatura..e “in the city” visto che è una rassegna che si svolge nel cuore della città.

 

Nome di spicco è quello dei The White Buffalo al lor primo tour europeo, attesi il 29 luglio in Piazza Verdi. La rassegna partirà con la Trieste Metal Night – waiting for Iron Maiden domenica 24 luglio sempre in Piazza Verdi, e proseguirà il giorno 1 agosto presso il Museo Ferroviario con i 6 Pence per un tributo ai Queen, per chiudersi il 4 agosto di nuovo in Piazza Verdi con una serata all'insegna del rock'n'roll, protagonista Bob Malone con la sua band. Maggiori informazioni su www.triesteisrock.it e su www.triestestate.it.

 

 

1) TRIESTE METAL NIGHT - waiting for Iron Maiden -

24 luglio 2016 ORE 20.30

Trieste, PIAZZA VERDI

3 band locali vi faranno crescere l'adrenalina e la voglia di metal in attesa dell'arrivo degli Iron Maiden in città!

 

FIST OF RAGE

Si formano a fine 2004, ed iniziano ad esibirsi con un repertorio di classici hard and heavy, maturando una grande esperienza live su palchi di ogni genere. Provano successivamente la carta dei pezzi propri e nel 2010 realizzano il loro primo lavoro, "Iterations to Reality", registrato a New Sin Studio. Il disco esce per l'etichetta Andromeda Relix di Gianni della Cioppa. Le melodie dirette del frontman Piero Pattay e la solidità della band fanno apprezzare il disco alla critica, sia stampata che on-line, la quale spesso elogia il lavoro per il piglio moderno immerso in una matrice vintage che riecheggia i Deep Purple ed i Rainbow.

 

BLACK POPE

I Black Pope nascono a Trieste nel 2009. Influenzati da Spinal Tap, Pantera e Slayer, vanno dal rock piu' classico al metal piu' estremo. Dopo aver testato il loro sound con alcuni live, registrano nel 2010 il loro primo demo "Habemus Papam Nigrum". Suonano in giro per l'Italia e a all'estero (supporto per i Mastodon in Croazia). Uno di questi live diventa un album, "The Live We Can't Play". Tornano in studio nel 2012 per un altro demo, "Black Pipe" e l'anno successivo per l'album "St Rock". Registrano l'omonimo inno ufficiale per i Wild Bunch, biker club triestino, che poi entra a far parte di "Royalties From Outer Space", un EP registrato nel 2014 che vede come ospiti alcuni musicisti della scena triestina.

 

NOTTURNA

I Notturna si formano nel 1987 per opera del cantante/chitarrista Michele Rizzi. Il genere musicale proposto, cantato in italiano e a tratti indefinibile ma etichettabile come rock dark italiano, risente di svariate influenze musicali che miscelate opportunamente e in modo naturale procurano un sound diverso da quello offerto dai gruppi del momento, proiettati per lo più verso il metal classico. Negli anni a seguire dopo alcune problematiche amministrative e di formazione, la band, capitanata sempre da Michele Rizzi, non si arrende e si rinnova nel ’96 e il genere musicale prodotto quindi comincia ad evolversi e proiettare la formazione verso il “progressive rock”. Nel Giugno 1998 nasce, dopo sole due settimane di registrazione presso lo studio Palace recording di “Udine”, il primo e ufficiale cd dei Notturna “Illusioni” che gli porta la nomination come miglior rock-band emergente del ’99 da radio 105 Network. Nel 2006 viene prodotto e rilasciato il cd ”Le tue ali” (da Musical BOX srl / distribuzione Frontiers ), il disco viene apprezzato in molte parti nel mondo con recensioni anche oltre oceano – web e carta stampata di livello nazionale / europeo. Ultimo lavoro pubblicato l'11 Novembre 2013 EP "Dentro me" web Worldwide (Sliptrick Records / Believe Digital) e successivamente il cd completo – full length album disponibile nei negozi per la Sliptrick Records da Marzo 2014 ( Stati uniti – Europa ).

 

 

2) THE WHITE BUFFALO

29 luglio 2016 ORE 21

Trieste, PIAZZA VERDI

 

Senza dubbio negli ultimi anni in pochi autori di folk rock sono entrati nel cuore e nell'anima della gente come Jake Smith e il suo progetto in trio "The White Buffalo". Un'energia fuori dal normale, una scrittura di talento impressionante, una voce unica che sembra uscire da un mix tra Eddie Vedder e Johnny Cash, e una simpatia innata che hanno portato TWB ad essere una delle proposte più interessanti del momento. Decine di migliaia di fans su Facebook, una costante crescita artistica e milioni di visualizzazioni su Youtube (la sua versione di "House of the Rising Sun" ha totalizzato quasi 11 milioni di views su Youtube), e un nuovo splendido disco, quel "Love and the Death of Damnation" che sta vendendo ben oltre le previsioni. Attesissimo in Italia, per il suo primo tour assoluto nel nostro paese.

 

opening act: JAMA TRIO

Gianmario ‘Jama’ Ferrario, polistrumentista e songwriter. Massimo Allevi al basso, Francesco Croci alla batteria sono i protagonisti di questo progetto acustico di indie-folk, blues e country. La formazione si fa spazio nell’ambiente musicale attraverso due EP: Sun Francisco (maggio 2013), Soma (novembre 2013). Il 19 gennaio 2015 il trio pubblica il primo full album dal titolo 11:11 che riceve ottimi consensi dalla critica musicale e conquista l’entusiasmo del pubblico in tutte le tappe del tour italiano, condiviso con artisti anche internazionali. Il sound dei Jama Trio è caratterizzato da un’affascinante affinità fra un timbro vocale caldo e rassicurante, le chitarre “polverose” e il sudore di una tecnica impeccabile, un sound che ti prende per mano in modo impetuoso e ti trascina con sé, nel suo vortice.

 

3) 6 PENCE - QUEEN TRIBUTE

01 agosto 2016 ORE 21

Trieste, MUSEO FERROVIARIO

--> ingresso 5 euro (contributo al Museo)

 

I 6 Pence nascono dall'idea di Salvatore (chitarra) e Alessandro (batteria) nel 2010. I due si ritrovano in sala prove con l'idea di rendere omaggio a LA band per eccellenza, i Queen. L'armonia c'è da subito, i pezzi suonano bene. Così i due si mettono alla ricerca degli altri componenti del gruppo; molti i passaggi di testimone tra tutte le persone che si sono cimentate in quest'avventura impegnativa. Dopo tante prove, arrivano le piccole esibizioni live..tanta soddisfazione e sempre più da imparare. Nell' estate 2014 i 6 PENCE riempiono piazza Verdi a Trieste con più di 3000 persone, facendo scatenare gli ascoltatori sulle note di We will rock you piuttosto che Somebody to love o ancora Bohemian rhapsody. Un' ulteriore scrematura porta i 6 Pence a trovare la giusta formazione con Walter alla voce, Daniele alle tastiere e Francesco al basso. L'onore di poter suonare le armonie dei Queen è indescrivibile...the show is going on...

 

4) BOB MALONE Band

04 agosto 2016 ORE 21

Trieste, PIAZZA VERDI

 

In un certo senso per lui si tratta di un ritorno in piazza a Trieste, essendo da anni il tastierista di John Fogerty e quindi presente nello sfortunato concerto poi sospeso per maltempo 2 anni fa... Da Los Angeles il funambolico pianista/tastierista, uno dei pilastri inamovibili della band di John Fogerty dei Creedence Clearwater Revival. Virtuoso irrefrenabile dei tasti, Bob Malone proviene dal Berklee College of Music, e nella sua carriera ha suonato con una serie di artisti di altissimo livello, da Al Green a Jackson Browne, dai Neville Brothers a Dr. John, Bruce Springsteen e Leon Russell, fino ad unirsi alla band del grande John Fogerty con cui ormai da anni solca i palchi più importanti del mondo, non ultimo quello di Hyde Park a Londra, dove Fogerty è stato raggiunto sul palco da Springsteen, e dove una volta per tutto la personalità e il carisma di Malone sono stati notati da decine di migliaia di addetti ai lavori. Di recente è uscito un suo nuovo cd dal titolo "Mojo Deluxe", che va ad unirsi alla sua discografia di 5 cd dal 2001 al 2008, oltre a tutte le collaborazioni con grandi artisti. Il suo stile abbraccia il rock n' roll più spudorato per poi contaminarsi con il sound di New Orleans e il soul di pura marca "Detroit". Sarà in formazione full band con chitarra, basso e batteria.