CONDIVIDI

ven

15

lug

2016

Recensione GOOD CHARLOTTE - "Youth Authority"

GOOD CHARLOTTE

Youth Authority

Kobalt Records

Release date: 15 luglio 2015

 

 

 

Le icone del pop-punk tornano a deliziarci e divertirci col sesto full-lenght “Youth Authority”; figure sacre che vengono dal Maryland e che portano il variopinto nome dei Good CharlotteSe vi state chiedendo il perché di cotanta delizia e divertimento la risposta è presto detta: i brani del combo californiano sono sinonimo di energica allegria, svago totale e spensierato tocco di vita.

 

Una discografia che senza dubbio ha il fascino della coerenza, e le tredici tracce del masterpiece in questione (ivi comprese l'interlude “Stick To Your Guns” e la bonus “Rise”) lo confermano in toto; costanza che appunto si divide tra il pop e il punk, ma che si avvale anche dell'immancabile e sano rock presente nella squillante opener “Life Changes” e nell'esaltante “War”Naturalmente a farla da padrona è il già citato sound che la band formata dai gemelli Madden predilige, e a partire dai due singoli “Makeshift” e “40 oz. Dreams” (abilmente sanciti da video ad alto tasso umoristico) segue un'avvincente scia pop-punk a raggi melodici che accompagna altresì ”The Outfield” e “Keep Swingin'”: quest'ultima vede con sentito orgoglio l'ospite Kellin Quinn, nonchè frontman dell'ottima post-harcore band dei Sleeping With Sirens.

La striscia prosegue con amabile stile attraverso cinque gradevoli e personalissime ballad: la gioviale “Life Can't Get Much Better”, le due spassionate “Stray Dogs” e “Cars Full of People”, la graffiante “Moving On” e infine la corposa “Reason To Stay” dove, con altrettanto vivo orgoglio, si battezza la seconda partecipazione esterna grazie al cantautore scozzese Simon Neil, noto per aver fatto parte di gruppi del calibro dei Biffy Clyro e Marmaduke Duke.

 

Spesso è la semplicità ad aprire la porta del cuore e a rendere spontanea e originale ogni cosa; non resta quindi che regalarsi 43 minuti di contagiosa vitalità e assicurarsi un party time che, come un toccasana a onde infinite, i Good Charlotte sapranno rendere festosamente no-stop.

 

 

Recensione di Francesco Cacciatore

 

 

Tracklist

Life Changes

Makeshift Love

40 oz. Dreams

Life Can't Get Much Better

Keep Swingin' (feat. Kellin Quinn of Sleeping With Sirens)

Reason To Stay (feat. Simon Neil)

Stray Dogs

Stick To Your Guns (interlude)

The Outfield

Cars Full of People

War

Moving On

Rise (bonus track)

 

Line up

Joel Madden - lead vocals

Benji Madden - guitar, vocals

Billy Martin - guitar, keyboards, violin, cello

Paul Thomas - bass

Dean Butterworth - drums

 

Link

www.goodcharlotte.com

www.facebook.com/goodcharlotte

witter.com/goodcharlotte