CONDIVIDI

lun

26

set

2016

Recensione LA GRIFFE - "Hypno-pop"

LA GRIFFE

Hypno-pop

Autoproduzione

Release Date: settembre 2016

 

 

 

Nati nel gennaio 2014 dalle ceneri dei Controverso, i La Griffe sono attualmente composti da Riccardo Vinciguerra (voce), Daniele Perticaroli (chitarre). Questo duo ha l’idea di implementare le classiche sonorità Pop con quelle Minimali ed Elettroniche, e per questo si avvalgono della collaborazione di Dj Max Stanzione, che quindi curerà questo aspetto per dare all’ambientazione musicale quell’ampiezza ricercata dai due artisti romani nel loro nuovo percorso, che porta ad eliminare una chitarra e ad una presenza più equilibrata ma costante dell’elettronica.

 

"Where Are you Going?" è il singolo che precede l’uscita di questo Ep della band romana, ed è un chiaro segnale di quale sarà il sentiero tracciato: la componente elettronica pompa a dismisura l’ambiente circostante, riempiendo in gran parte lo spartito musicale, dando un senso avvolgente al contesto, con la parte strumentale a corda, in questo caso la chitarra, che quasi sparisce, andando a formare una sorta di duetto con la voce. Anche se “Deserto”, la prima traccia di questo lavoro targato La Griffe in realtà dà un senso leggermente diverso da quelle che erano le premesse del singolo d’uscita, la chitarra acustica riesce a ritagliarsi un ruolo abbastanza importante in un ambient dove la componente elettronica diventa sempre più fondamentale e persistente. Tutto questo crea un contesto minimal, quasi da Lounge Bar, molto soft e avvolgente, con un testo abbastanza impegnativo e corposo e cantato come se fosse in prosa, quindi in maniera lenta e molto scandita. Sulla stessa falsa riga si proporranno anche gli altri due brani che compongono Hypno-pop, ovvero “Altrove” e “Suoni” ambedue rispecchieranno quanto detto sopra, il lavoro di Dj Max è la parte principale che compone lo spartito musicale della band, è sempre più chiaro che questo sia l’elemento sul quale faccia perno tutta la struttura imbastita dai romani, da qui l’idea del titolo dell’Ep stesso è una trovata geniale. Il Dj si occupa poi di un remix dei controverso, “Non ti Girare”, dove gli viene data la possibilità di esprimersi in totale libertà dando sfoggio delle proprie capacità dietro una console.

 

Il debutto dei La Griffe è particolare, hanno un idea di base che è molto interessante, ma l’attuazione trova qualche pecca, una creazione abbastanza stantia, con poche accelerate, quasi da salotto intellettuale, che può portare ad un interessamento di un pubblico di nicchia. Per chi ama questo tipologia di musica è sicuramente da provare ad ascoltare, poiché la struttura è comunque corposa e ben delineata, anche se, come detto, risulta a tratti troppo piena di elementi e con poca grinta, anche il modo di cantare induce ad ambienti più riflessivi, e questo può essere un punto di forza oppure no, ma rimane sempre una visione interessante del panorama musicale.

 

 

Recensione di Matteo Pasini

 

 

Tracklist:

01.   Deserto

02.   Altrove

03.   Suoni

04.   Non Ti Girare – Remix Dj Max

05.   Where Are You Going?                                                                                                                                            

Line up:                                                                                                                                                Riccardo Vinciguerra- Voce

Daniele Perticaroli - Chitarre

Dj MaxStanzione – Console e Sequenze

 

Link:

www.facebook.com/LaGriffeOfficial