CONDIVIDI

 

AGNOSTIC FRONT

 

 

 

This is Hell - Concrete Block -

 

 

Call to Preserve-  Crushing Caspars

 

 

 

9 aprile 2010 @ KOKO Club di Castelletto Cervo

 

Report e foto a cura di Luca Casella

 

 

La serata al KOKO club Di Castelletto Cervo si presenta come un mini festival Hardcore di ottimo livello. Il pubblico ha risposto bene all'appello il locale è pressoché pieno. L'ultima volta che vidi gli Agnostic Front fu a Milano in un Musicdrome mezzo vuoto , stasera le cose vanno decisamente meglio.I primi a suonare sono i Crushing Caspars . Quartetto Tedesco portavoce (come mi dirà poi il simpatico cantante ) del Baltic Sea Hardcore. Mezz'ora di buon Punk-hardcore fila via liscio lasciandomi ben impressionato, il pubblico è ancora distratto ma chi li segue apprezza il buon sound della band. A seguire i Call to Preserve dalla florida. Per la prima volta in Italia ci regalano un buon Hardcore old school alla Madball. Seguono lo stile di vita straight-edge e nelle loro canzoni parlano di lealtà, fratellanza e costanza. Non mi colpiscono particolarmente nonostante siano degli ottimi musicisti. Eccoci all' unica Band Italiana della serata. Da Torino i Concrete Block. Formazione nata dalle ceneri di altre realtà del Punk-hardcore Piemontese con alla voce Saverio, figura storica della scena Torinese. Decisamente bravi, molto tecnici, veloci, potenti, il chitarrista è davvero un mostro di velocità. Trenta minuti di MetalCore(so che non amano questa etichetta ma è per far capire a chi legge) alla Hatebreed , Biohazard. Dopo il concerto Saverio mi chiede se sono stati all'altezza della situazione: Accidenti se lo siete stati!!! alla prossima!
Penultimo gruppo: This is hell da NY. Hardcore Old school , urlato e tecnicamente ben suonato. Attivi da 2004due album e diversi EP alle spalle, prendono il nome da una canzone di Elvis Costello. La Performance scorre veloce e senza che me ne accorgo hanno già concluso. Il loro non è l'Hardcore che preferisco , comunque bravi si capisce che hanno notevole esperienza Live. Finalmente, mezz'ora oltre la mezzanotte, ci siamo ora arriva sul palco una delle Band storiche dell'Hardcore di New York ,una delle mie preferite. Con questo Tour si festeggiano Venticinque anni di carriera 14 tra album ed EP. Quando escono il pubblico esplode, si accalca sotto il palco comincia il delirio. Partono diretti la scaletta è insolitamente lunga . Non deludono l'aspettativa, sono una certezza , li rivedo sempre volentieri, ogni volta è un emozione . Sono coinvolgenti, affabili dialogano con il pubblico. Roger Miret chiede ed ottiene che la gente si sbatta, è un continuo Stage-diving ininterrotto per tutto il concerto , ringrazia tutti per essere presenti, in particolare i ragazzi della filiale Milanese del Rumblers Car Club da lui fondato nel 1996 (Roger è appassionato di Auto e Moto,nonché organizzatore di uno dei più importati Festival Kustom di NY ). Una ragazza dai capelli rosa assaggia il pavimento con la testa dopo un tuffo dal palco mal coordinato, poco male dopo pochi minuti si replica, stavolta tutto bene. Non ho che parole di elogio per gli AF, in quasi un'ora ripercorrono tutta la loro storia la playlist è in pratica il meglio della loro produzione. Non mi dilungo a dirVi quanto siano di mestiere, quanto suonino bene, quanto le canzoni ti entrino in testa e lì rimangono. Alla fine sono esausti e si arriva ai saluti finali, come al solito Stigma si sofferma a salutare il pubblico sotto il palco. Non posso esimermi dal ringraziarLo di persona. Un plauso al più piccolo spettatore della serata, un ragazzino di 9/10 anni che sapeva a memoria le canzoni portato lì da padre e ospitato sul palco per tutta l'esibizione, grande! Oddio è finita la serata, peccato. Torniamo a casa felici di esserci stati.

 

Playlist AF:
Eliminator
New Jack
Dead to me
For my family
Friend or foe
Victim in pain
Your mistake
United blood
All is not forgotten
Peace
Crucified
Somethings gotta give
Blind justice
Last warning
Hiding inside
Fascist attitude
Warriors
Black and blue
Gotta go
Riot , riot upstart
Police state
Take me back
Addiction

 

P.S. Un grazie particolate alla mia dolce metà che, nonstante la non
perfetta forma, mi ha accompagnato in questa splendida serata . I love you.

 

Agnostic Front

This is hell

Concrete Block

Call to Preserve

Crushing Caspars

Pubblicato l'11 aprile 2010