CONDIVIDI

 

BAD RELIGION

 

The Peawees + The Leeches

 

 

12 giugno 2010 @ Alcatraz, Milano

 

 

Report a cura di Luca Casella

 

 

VAI ALLA FOTO GALLERY DELL'EVENTO

Foto a cura di Francesco Prandoni

Ultimamente capita spesso di assistere a live che celebrano anniversari o ricorrenze nella vita di gruppi che hanno fatto la storia di questo o quel genere musicale. La serata di Sabato 12 giugno all'Alcatraz è una di quelle. Si festeggiano i 30 anni di attività di una delle più famose Band nel panorama Punk-Rock: i Bad Religion. Nati a Los Angeles nel 1980 sull'onda

Punk-Hardcore Americana ( della quale però hanno fatto parte solo nei primi anni di carriera ) si mettono subito in evidenza e raccolgono fin dall'inizio un nutrito numero di fedeli fans che li supportano, dopo una pausa interrotta dagli impegni scolastici di Greg Graffin tornano a suonare in modo continuativo , si sciolgono nel 1983 dopo aver pubblicato il loro peggior album ( Into The Unknown ), per poi riunirsi nel 1987 sfornando "Suffer", un piccolo capolavoro. Ne è passata di acqua sotto i ponti da quel primo concerto dell'ottobre 1980 di spalla ai Social Distortion in una festa liceale a Fullerton, California. I Bad Religion hanno sempre rappresentato la parte intellettuale del Punk Made in USA , con testi impegnati a temi sociali. Nel frattempo Greg Graffin è diventato professore universitario, uno che si porta i compiti degli alunni in tournee per correggerli... e Brett Gurewitz e la sua Epitaph records continuano a sfornare ottimi prodotti ( ultimo acquisto dell'etichetta i Social Distortion....).

 

In questo tour sul palco sono in cinque, Greg e Brett, Greg Hetson alla seconda chitarra, Brooks Wackerman alla Batteria e Jay Dee Bentley al Basso. Non potevamo mancare a questo appuntamento, ed eccoci qua. Il locale è già quasi pieno quando alle 19,50 salgono i The Leeches, gruppo Punk alla Ramones dalla vicina Brianza. Il loro è un Punk diretto, divertente, giocoso. Suonano per una mezzoretta. Essendo quasi Local, mi era già capitato di vederli e mi sono sempre divertito ai loro live anche stavolta non si smentiscono. Alle 20,30 è tempo dei The Peawees, nota Band Punk-Rock di La Spezia molto quotati dalla critica. Hanno sfornato album di buona fattura e anche loro li ho già visti all'opera in altre occasioni. Cominciano a suonare, annunciano i pezzi,s e ne vanno, antipatici come loro solito. Cari The Peawees siete bravi, suonate bene, fate bella musica, ma eviterò accuratamente i vostri live.

 

Ore 21,15 finalmente ci siamo!! Fanno il loro ingresso i Bad Religion annunciati da una musica trionfale ( l'inno Americano ?? Aiuto !!! ). Si comincia a pogare a saltare a cantare. Praticamente Sold-Out l'Alcatraz canta in coro tutte le canzoni che i nostri ci regalano. Si parte con "Do What you Want", "Overture", "Sinister Rouge", "New Dark Ages" per cominciare, una prima parte al fulmicotone tirata, senza pause che accontenta tutti. Avevo paura di un live sotto tono, stanco. Invece non mi deludono, la voce del "professore Greg" è ancora potente, graffiante. Le più belle Hits vengono eseguite bene, non tutte in modo impeccabile...ahimè ,da Before you Die a "Suffer" da "Flat Heart Society" a "Recipe for hate" . Poi arriva "A Walk" e praticamente non capisco più niente, brividi e commozione, è la loro canzone che amo di più . Dopo questa perla possono fare quello che vogliono Io sono già appagato. Purtroppo anche questa pecca in un paio di errori ma sempre un emozione sentirla!!. Greg ringrazia tutti per esserci, come tutti sanno, ricorda che hanno messo a disposizione gratuitamente un loro album live, scaricabile dal loro sito. Poi, trovandomi assolutamente d'accordo, manda a quel paese il campionato di calcio che si stà svolgendo, mi sembra, in Sudafrica o giù di lì. E' il tour dei 30 anni per cui la scaletta ripercorre tutta la loro storia musicale, tra le numerose songs eseguite non mancano: "Los Angeles is Burning", "Generator" (eseguita un pò troppo veloce), "Infected" e "American Jesus" che chiude la prima parte del concerto. Super Acclamati dal pubblico, non si fanno pregare e risalgono subito per i Bis. Un Bis praticamente perfetto nella scaletta, si parte con "Punk Rock Song", un inno per tutti i presenti, per passare a "21st Century Digital Boy" (che dedico a mio figlio) e per finire la bellissima "Sorrow" ( che mi dedico ) circa un'ora e mezza di live. Finito, salutano, ringraziano ancora tutti.

 

Un bel concerto non c'è che dire, non mi hanno deluso. Recupero la mia dolce metà e mi avvio all'uscita. Uscendo raccolgo le opinioni di chi li ha visti già altre volte e trovo pareri discordanti, chi è legato ai vecchi ricordi e dice che hanno perso smalto, chi li ama comunque e dice che sono sempre grandi. In ogni caso era doveroso esserci, se mai torneranno non mancheremo.

Poi sono i Bad Religion!!

 

 

Setlist

Do What You Want

Overture / Sinister Rouge

New Dark Ages

Recipe For Hate

Flat Earth Society

Before you Die

A Walk

How Much Is Enough?

No Control

Requiem For Dissent

Atomic Garden

Epiphany

Suffer

No Direction

Los Angeles Is Burning

Germs Of Perfection

Man With A Mission

I Want To Conquer The World

Generator

Fuck Armageddon… This Is Hell

Along The Way

Infected

American Jesus

Punk Rock Song

21st Century (Digital Boy)

Sorrow

Pubblicato il 13 giugno 2010