CONDIVIDI

INTERVISTA a Ron Phillips, cantante dei leggendari BLACK ANGELS

AngelDevil: Ciao Ron come stai?

Ron: Tutto bene, grazie, sono molto preso con la promozione per il cd dei Black Angels ed inoltre faccio un sacco di prove per i prossimi show in Svizzera.

 

AngelDevil: Come mai la tua band si è sciolta? E quale è la ragione del grande ritorno sulla scena dei Black Angels dopo così tanti anni di silenzio?

Ron: La band ha cominciato molto velocemente. Dopo la pubblicazione del primo album, ci sono stati molti concerti e siamo stati in tour con gruppi come Mothers Finest, Alvin Lee Band, Ten Years After. Dopo l’uscita del secondo album “Kickdown” la corsa continuava e le cose sono andate bene come con il primo album e poi l’apice: quasi cinque settimane di tour nel Regno Unito come band di supporto dei Nazareth e in più abbiamo fatto esibizioni in tv e abbiamo prodotto un paio di video. Dopo questa fase la band ha commesso tutti gli errori che potreste immaginare, uno dietro l’altro. Per farvi solo un esempio: abbiamo annullato il contratto con la nostra casa discografica per firmarne uno, che sembrava MOOOLTO migliore, con un’altra società. Poi tutto è andato a rotoli molto velocemente. Sono cambiati alcuni membri della band- e questo spesso è il motivo per cui finiscono certi gruppi, e così è stato per noi…

Nel corso di questi anni ho spesso suonato pezzi dei Black Angels con band diverse e molti chiedevano se fosse in programma un cd o un Lp. Ho sempre amato queste canzoni e ho sempre cercato di mantenerle in vita grazie alle performance live. Ad un certo punto ho pensato: perché non regalare ai fans qualcosa di più di qualche pezzo? Perché non pensare ad un revival dei Black Angels? Ed eccoci qui.

 

AngelDevil: Parliamo un po’ del nuovo album. “Changes- The last Decades” è un cd meraviglioso. Il titolo si riferisce alla storia della band, e alla tua vita…?

Ron: Esattamente. La musica e la vita sono passate attraverso un sacco di cambiamenti per quanto mi riguarda, ma dopo tutte queste trasformazioni ho capito che il mio cuore è sempre rimasto fedele a ciò che amo davvero nella musica: pezzi con chitarre trascinanti, un hard rock melodico con delle parti orecchiabili che non ti mollano più.

 

AngelDevil: Quanto tempo c’ è voluto per registrare l’album?

Ron: La maggior parte dei pezzi sono stati registrati l’anno scorso in un periodo di sei mesi. Alcuni pezzi sono un po’ più vecchi. Una canzone– Water to the well- è stata preparata nello studio di uno dei miei amici che spesso fa la pre-produzione per gli album degli Uriah Heep.

 

 

AngelDevil: Ho come la sensazione che da Shine On trovate la giusta formula per scrivere potenti canzoni di hard rock melodico. Dico bene?

Ron: Grazie per il complimento, ma non credo che esista una formula per creare una canzone di successo…altrimenti ci sarebbero milioni di rockers miliardari! Come ho detto: puoi solo provare a creare le migliori canzoni che ci sono nella tua testa e nel tuo cuore. Quando a qualcuno piacciono: sei fortunato!

 

 

AngelDevil: Questo è vero! Quale è la canzone che hai amato di più o che ti ha maggiormente ispirato in questo progetto? Io mi sono innamorata di “Right on Down The Road” e, ovviamente “Shine On”.

Ron: Quando hai dei figli non puoi dire quale ami di più. Li ami tutti! Per le canzoni è lo stesso: le amo tutte, a volte un pezzo lo amo di più…adesso ad esempio è il turno di “Song of glory” e “Burn baby burn”. Vediamo cosa succederà domani…

 

 

AngelDevil: Se dovessi convincere I lettori della nostra webzine a comprare “Changes- The last Decades”, cosa diresti per convincerli?

Ron: Ami la musica che segue la tradizione di Whitesake, Scorpions, Journey o Deep Purple? Voglio dire: ti piacciono canzoni dirette e rock con una chitarra e una voce che hanno qualcosa da dire? Bè allora penso che amerai Changes dei Black Angels. Dacci una possibilità e non ti deluderemo!

 

AngelDevil: Quale è l’album che ha venduto di più nella tua discografia? Quale canzone rappresenta meglio il tuo stile?

Ron: L’album che ha venduto di più è stato Kickdown. Abbiamo fatto un sacco di promozione e di concerti in quel periodo. Abbiamo suonato con in Whitesnake in Svizzera e con i Nazareth nel Regno Unito. E anche l’album che ha tutti i segni distintivi, sia nel passato che ad oggi, delle sonorità dei Black Angels. Molti riff e un suono fortemente melodico.

 

AngelDevil: Mi vuoi dire qualcosa di più sui membri della band?

Ron: Ho suonato con alcuni bravissimi chitarristi nel corso degli anni. Alcuni erano fantastici a livello tecnico, altri erano degli intrattenitori, ma nessuno è stato in grado di trasmettermi le emozioni che mi da Rudi. Porta le canzoni in vita e durante i concerti suona come se non esistesse nient’altro. Non c’è nessuno che possa sostituirlo.

Mikel il nostro bassista, è da vent’anni che progettavamo di fare qualcosa assieme, ma poi succedeva sempre qualcosa che ce lo impediva. Ho sempre ammirato il suo modo di suonare così potente e ricco di groove e il suo modo di arrangiare i pezzi. Siamo una grande squadra. Marc è il batterista e si occupa delle ragazze! Non sto scherzando. E’ davvero talentuoso e sa suonare davvero di tutto. Siamo sempre impegnati a far sì che altre band famose se lo portino via. Il miglior batterista che abbia mai conosciuto, e fa rock di brutto. E’ per questo che lo chiamo Mark lo squalo [Mark the shark]

 

 

AngelDevil: Qual’è il miglior risultato ottenuto da te come musicista?

Ron: Al primo posto: al momento nel 1983 quando abbiamo pubblicato Kickdown e l’ho tenuto tra le mie mani, mentre pensavo che sarebbe uscito in Europa. Fantastico!!! Inoltre la possibilità di condividere il palco con band come IN EXTREMO WHITESNAKE-MANFRED MANNS EARTHBAND-NAZARETH-MOTHERS FINEST-URIAH HEEP-BARCLAY JAMES HARVEST e molte altre.

 

AngelDevil: Qualcosa che non ho detto ma che vorresti che i tuoi fans sapessero?

Ron: In quale paese vorresti suonare? Dove non sei ancora stato?

No scherzo, sono stato ovunque ma non ho mai suonato in ITALIA. Potete aiutarmi a cambiare la situazione immediatamente??? SIAMO PRONTI PER VOI!!

 

AngelDevil: Ok Ron, abbiamo finito. Grazie per la tua disponibilità, spero di vederti presto a Milano.