CONDIVIDI

INTERVISTA AL CANTANTE

 

SEAN PECK

AngelDevil: Ciao Sean, sono davvero felice di parlare con te della band e del nuovo album! Prima di tutto vorrei farti i complimenti per "Science of Annihilation". Hai una voce fantastica, davvero potente! La produzione dell'album è davvero ben fatta, cosa mi puoi dire a riguardo?

Sean:Grazie! E' stato il primo album che abbiamo prodotto nel nostro studio, e tra Garcia che si occupava dell'ingegneria del suono e io che lo aiutavo con il mixaggio direi che abbiamo raggiunto un risultato rispettabile per essere il nostro primo lavoro autoprodotto, ovviamente ci sono sempre dei dettagli che avremmo voluto migliorare ma nel complesso credo che sia veramente un buon album.

 

AD: Da dove arriva il titolo dell'album?

Sean: Stavamo valutando una serie di idee riguardo al titolo e questa è quella che ci ha maggiormente convinto. Dave all'inizio non era proprio dell'idea ma poi si è convinto anche lui ed ora gli piace molto, anche perché suona un sacco cattivo. Ho dovuto sostenere il peso della scelta dei titoli degli album fino ad ora e credo di essere riuscito a fare un ottimo lavoro con questo. Ci deve essere una scienza dell'atto di distruggere, annichilire qualcosa e queste canzoni sono il manuale d'istruzioni.

AD: Mi racconti qualcosa circa la tua canzone preferita di questo album? Quale canzone rappresenta meglio il vostro stile?

Sean: Mi piacciono molto "Planet Crusher" e "Scarlet Witch" ma "Speed Kills" e "Black River Falls" spaccano davvero. Sceglierne una è davvero difficile, al massimo posso dirne quattro. Lo stile dell'album è stato reso più forte da Norm “the legend” Leggio alla batteria, ex Psychotic Waltz. Siamo riusciti ad aumentare l'intensità e la velocità e credo che i nostri fans siano emozionati all'idea di vedere il nostro sound metal arricchito di note trash e di blast beats.

 

AD: Dopo il successo del vostro ultimo cd "Hell Destroyer" avete aspettative maggiori per questo nuovo lavoro?

Sean: Questo è certo. Dovevamo surclassare la qualità del precedente album in qualche modo e, a sentire la critica, ci siamo riusciti. "Hell Destroyer" è stato un album magico e ci ha regalato un sacco di consensi ma eravamo consapevoli di avere le potenzialità per spaccare maggiormente con Science. Volevamo fare qualcosa assolutamente senza limiti, heavy metal fuori di testa da mettere in macchina e ascoltare a tutto volume! Volevamo qualcosa di assolutamente veloce che spaccasse fin dal primo minuto.

 

AD: Vista la crisi economica che ha invaso Europa e Stati Uniti, siete preoccupati che i vostri fans non vogliano spendere soldi e quindi non riescano a venire ai vostri show?

Sean:La cosa fantastica di questo genere di musica è che i nostri fans verrebbero a vederci nonostante tutto perché sanno che i nostri show sono di ottimo livello. Il nostro primo tour europeo è stato fantastico è abbiamo mandato fuori di testa quelli che ancora non ci avevano visti. Siamo finalmente riusciti a diffondere il nostro messaggio in Europa, ci sono voluti cinque cd e nessun contratto discografico per farlo.

 

AD: Quali sono i luoghi in cui vorreste suonare perché non avete avuto ancora l'occasione di farlo?

Sean: Prima di tutto l'Italia, ma anche il Giappone e il Sud America. Per qualche strana ragione riceviamo dall' Italia pessime recensioni per i nostri album, quindi sono costretto a tifare contro durante tutti i mondiali di calcio!! Abbiamo un sacco di fans lì da voi, ma tutti i 7/10 che riceviamo arrivano tutti dalla critica musicale italiana. Proprio non me lo spiego, ed è per questo che vogliamo venire in Italia e convertire tutti con il nostro show American Power Metal Kings.

AD: Quali sono i vostri progetti futuri? Cosa vi piacerebbe fare come band?

Sean: Stiamo pensando ad un nuovo album in modo da tornare in Europa nel 2010. Suoneremo finalmente a New York, cosa per noi molto emozionante. Abbiamo qualche live pensato per il Messico e qualche nuovo prodotto da pubblicare: il nostro primo dvd  sarà fuori fra poco e per noi è qualcosa di fantastico ed inoltre abbiamo preparato i vinili degli ultimi tre cd, quindi i nostri fans hanno molte cose per cui prepararsi!

 

AD: C'è stato un grande revival metal negli ultimi due anni. C'è qualche nuova band sulla scena che ascolti e apprezzi?

Sean: A dire il vero non so se sono tra i giovani, ma ho ascoltato i Sabation recentemente e credo siano davvero forti, poi ci sono band come Skelator e Holy Grail che spaccano!!

 

AD: Quale momento della tua carriera reputi più importante e di quale invece hai un brutto ricordo? Cosa pensi del successo?

Sean: Miglior momento potrebbe essere lo show che abbiamo messo in dvd, eravamo opening act per i Judas Priest a Monterrey. Il ricordo peggiore è stato suonare qualche show dove dopo un sacco di lavoro per organizzare e tutto ti ritrovi a suonare davanti a dieci persone. Questi sono i momenti in cui capisci che stai nel business per amore del metal. Il regalo più grande è la sensazione che si ha quando siamo sul palco a suonare ma anche la reazione dei fans e sapere quanto li spacchiamo.

 

AD: Raccontami un po’ della tua vita di tutti i giorni? Hai qualche hobby?

Sean: Vivo vicino alla spiaggia a San Diego in California e la vita è dannatamente fantastica. Siamo tutti messi bene, abbiamo famiglie meravigliose e lavori al di fuori della musica e questo ci permette di creare un buon bilanciamento riuscendo quindi a vivere in maniera equilibrata. I miei hobby sono molti, faccio snowboard e ho vinto anche qualcosa in passato, gioco a calcio in una squadra di serie A nella mia città e mi piace un sacco. Gioco un sacco a poker e gioco d'azzardo nei casinò qui a San Diego.

 

AD: Ok Sean, è stato un piacere, grazie mille. Vuoi aggiungere qualcosa?

Sean: Grazie a tutti i fans, contattateci su internet: myspace.com/cageheavymetal e sul nostro sito ufficiale dove potrete trovare cd, dvd e merchandising www.cageheavymetal.com 

 

 

REVIEW

CAGE

Science of Annihilation

Music Buy Mail - 2009

Pubblicato il 27 luglio 2009