CONDIVIDI

SIXX A.M.

This Is Gonna Hurt

Eleven Seven

 

Un arcobaleno di suoni ed emozioni è il modo migliore per descrivere “This Is Gonna Hurt", il nuovo album di SIXX A.M., side-project di Nikki Sixx, bassista e membro fondatore dei Motley Crue, in compagnia del cantante James Michael (produttore multi-platino e songwriter per Alanis Morrisette, Hillary Duff, Scorpions e Meat Loaf) e del chitarrista Dj Ashba (membro anche dei Guns N Roses). “This Is Gonna Hurt" è un album davvero entusiasmante, che segue la stessa strada percorsa dall’album di esordio, nato come soundtrack del best seller di Nikki Sixx: “Heroines Diaries”, e arriva insieme a un nuovo libro, del bassista, diventando un vero e proprio progetto multimediale. Musica, foto, video e scrittura, per raccontare il suo modo di guardare al mondo e alla vita, e supera ampiamente le aspettative. E' un lavoro strepitoso in ogni suo singolo momento (11 pezzi), in tutte le sue sfaccettature, intriso di contaminazioni che trabocca in quel Rock dalle mille sfumature che spinge a sognare, urlare, ballare, cantare e suonare; il tutto sottolineato dalla gigantesca produzione. Si parte in quinta con la magnifica title-track “This is gonna Hurt”, pezzo ruvido e potente dove James mette in evidenza la sua capacità vocale. I nostri danno subito l'impressione di voler picchiare duro sulle chitarre dando al cd una decisa impronta rock, un’ottima patina metal qua e là e un gran sapore di originalità e tanta melodia. Con un ritornello orecchiabilissimo e trascinante “Lies Of The Beautiful People” è il primo singolo “spacca-radio” che regala un'emozione senza confini, se non vi ritrovate a cantare questo pezzo avete dei seri problemi. Notevoli anche “Are with me now” e “Live Forever” in cui il ritmo e il sound hanno in se tutto ciò che un lunghissimo viaggio può offrire. Le distorsioni si fanno più docili; le melodie cavalcanti lasciano spazio ad ariose sonorità per scivolare in “Sure Feels Right” e “Smile” due splendide ballad “condite” da violini, chitarre elettriche e acustiche ottenendo un effetto esaltante. Ci si lascia trascinare da questo fiume di emozioni vissute sulla pelle che s’irradiano fra i riffs metallici. Scorrono le tracce e il coinvolgimento per il disco non si placa e risulta facile scivolare nelle sonorità corpose e originali di “Help Is On The Way”, “Oh My God” e “Goodbye My Dear Friends” con pennellate pure di chitarre che esaltano ad ogni pennata. Solo voce e pianoforte in “Skin” una ballata molto toccante, che entra quasi in punta di piedi nelle nostre orecchie, testa, cuore. A prescindere da cosa amiate ascoltare, questo album è un capolavoro e Nikki Sixx si (ri)conferma un grande songwriter.

 

Recensione di AngelDevil Rock