CONDIVIDI

JACK JASELLI AND THE GREAT VIBES FOUNDATION

It's gonna be rude, funky, hard

Autoproduzione / Edel

 

"It's Gonna be Rude, Funky, Hard", è l'album d'esordio di JACK JASELLI AND THE GREAT VIBES FOUNDATION, progetto musicale imbastito dal cantautore milanese Jack Jaselli in compagnia di Nik “The Sticks” Taccori, voce e percussioni; Enea “Il Conte” Bardi, basso e tastiere; Fabrizio “Fab” Friggione, voce e chitarre. Un viaggio attraverso le riflessioni, esperienze, desideri, in un'ottica condivisibile a musica che non passi solo dalle orecchie, ma tocchi direttamente il cuore e la testa. 10 canzoni che viaggiano verso orizzonti colorati da rock, soul black, funk, blues, reggae. Elettricità consapevole che delinea e anticipa il mondo sonoro e le atmosfere che si presentano durante l'ascolto del disco, una dimensione reale, proprio come in un viaggio. Ed è questa libertà riscoperta tra differenti sonorità, che si fa tema di tutto l'album. Sarà amore a prima nota appena ascolterete “Rude, Rebel Revolution”, vero traino per ogni corpo un minimo sensibile al ritmo, stesso discorso per la rock song maliziosa “I Want You”, la sprizzante rock funk “The Girl Who Reads” e la sensuale rock-jazz -blues “Game Over”; tracce che brillano per semplicità e immediatezza. Il lotto vive di un’energia che difficilmente si esaurisce con il primo ascolto, anzi. Il risultato dell'insieme è strabiliante. La di voce di Jack superba, espressiva, contagiosa, che trasmette energia e voglia di vivere vi contagerà e conquisterà. Con la cover “Could You Be Loved” di Bob Marley (brano che fu scritto da Bob nel 1979 mentre si trovava su un aereo insieme ai The Wailers) i nostri evidenziano come ci si può perdere tra le note di una canzone e viaggiare a occhi chiusi... un interpetazione sopra le righe. Fantastica. Tutto l'album è caratterizzato, eccetto alcune riprese, da un ritmo energizzante, intenso, ipnotico con una grande atmosfera di rock party che trascinano inesorabilmente l'ascoltatore. Un disco di serie A, suonato da ottimi musicista, totalmente autoprodotto (ora distribuito da Edel) e registrato al Gran Gran Studio di Enea Bardi, che si racconterà da solo. Consigliato a tutti! Link: www.jackjaselli.com

 

Recensione di AngelDevil

 

TRACKLIST:

“Rude, rebel revolution”

“ I want you”

“Paper stars”

“Wake up”

“Shake it! ”

“Forgiven”

“The girls who reads”

“Talking to myself”

“Could you be loved”

“The one who says goodbye” ”

“The house in Bali”