CONDIVIDI

17 marzo 2012

 DUBBY DUB: in anteprima streaming il nuovo album 'Sorry, No DUB!'. 17 marzo live @ LO-FI Milano

E' in release con ALKA Record Label/Ammonia Records, SORRY, NO DUB! secondo full lenght dei DUBBY DUB.

 

Ad un anno dal debutto "Rock 'n' roll head" che aveva segnato la svolta artistica degli ex H-Strychnine Mauro e Andrea Pulga verso sonorità più ricercate e vicine al vintage rock rispetto all'hard-core di provenienza, i DUBBY DUB tornano con un nuovo album, ricco di sfumature sonore, conservando l'attitudine diretta e "in your face" del loro mood originario.

 

SORRY, NO DUB! perché, a dispetto del nome, i DUBBY DUB NON fanno quel "sottogenere del reggae sorto in Giamaica durante la fine degli anni sessanta (Wikipedia)". La proposta del combo ferrarese è invece "uno stoner rock incalzante, "tentacolare", sporcato da chiazze del grunge più ruvido degli anni '90." - spiega Mauro Pulga, chitarra e voce della band - "Tutti noi ascoltiamo veramente tanta musica: Enrico il nostro batterista, che scrive i testi, ha una collezione di qualche migliaio di dischi, casa sua sembra un negozio di dischi, di quelli molto bene riforniti e io non riesco a far passare un mese senza aver ascoltato almeno 20 dischi nuovi...è una mania. Se dovessimo indicare delle influenze su questo album direi Fugazi, Husker Du (ecco da dove vengono le 2 u puntate dei nome) Queens of the stone age, Dinosaur Jr, The Hives, tanto per dirne alcuni. Abbiamo impiegato quasi un anno di prove per scrivere i brani. La nostra sala prove è in un'ex scuola elementare, la scuola che frequentava Andrea...praticamente suoniamo in quella che era la sua classe, dove ha imparato a scrivere..."

 

Per comprendere lo spessore dei DUBBY DUB, vi basti sapere che SORRY, NO DUB! è stato registrato in presa diretta "come i dischi rock di una volta", pressoché interamente buono al primo take e anche su questo lavoro, come nel precedente, la band ha optato per escludere completamente il basso dalla produzione: oltre alle tre chitarre e alla batteria, il quartetto ha invece suonato anche ukulele e glockenspiel.

 

Il risultato? 11 tracce al fulmicotone in streaming per pochi giorni su http://bit.ly/zHDp9n . Nessun ospite, nessuna cover, tutto farina dal sacco DUBBY DUB.

 

Tracklist

 

1. LOVE KILLS

2. PLEASURE

3. SETTLE DOWN

4. SPACE CONTROL

5. MY HEAVEN IS FAR

6. POSSIBILITY

7. FLIPPER

8. LOCK THE HOUSE

9. WHATEVER

10. OH LIAR!

11. ENVELOPE

 

SORRY, NO DUB! sarà disponibile nei negozi a partire dal 27 marzo, distribuito da Andromeda.

 

DUBBY DUB LIVE:

 

17 marzo DUBBY DUB +The Eight + I pay for two persons

Milano @ LO-FI

 

23 marzo DUBBY DUB + Fuzz Orchestra

Ferrara @ Arci Bolognesi