CONDIVIDI

  Columbus Fest

 

 

Agnostic Front + U.S. Bombs

 

   

Portomaggiore (FE) -26 Giugno 2011

 

Report e foto a cura di Andrea “Canthc” Cantelli

 

E’ una stupenda Domenica di inizio estate e da bravo romagnolo in controtendenza quale sono, decido come al solito di saltare la giornata al mare per andare a vedermi l’ennesimo concerto punk della settimana, insomma lo si fa per chiudere in bellezza la settimana. Parto con un amico di buon ora per evitare il traffico del rientro domenicale e arrivare in tempo per vedere la domo di Skate di Duane Peters degli US Bombs (per chi non lo sapesse è stato uno degli skater più influenti degli anni ottanta). Grazie ad un sistema di statali arriviamo nella ridente Portomaggiore in perfetto orario, in tempo anche per vedere il soundcheck degli Agnostic Front, che poi si è tramutata in una vera e propria sessione di prova, infatti la band newyorkese dopo i suoni ha approfittato della situazione per provare qualche pezzo nuovo, il tutto sotto un sole battente e per di più vesti completamente di nero…loro si che sono dei duri cazzo…ma lo si sapeva. Cornice dell’evento un bel parco in pieno centro cittadino al quale tutti possono accedere, non ci sono biglietti da pagare per nessuno oggi…è un free show. Arriva però la prima brutta notizia della giornata, Duane Peters sta dormendo e nessuno ha il coraggio di svegliarlo, la demo viene rimandata di mezzora, e poi ancora e il bel addormentato non ne ha di svegliarsi e quindi infine l’esibizione di skate viene annullata, peccato veramente, ma non mi faccio abbattere e vado in un bar accanto al parco con qualche amico ad affogare la “delusione” in qualche buon bicchiere di vino a buon mercato (il più a buon mercato…come al solito!).

 

Calice tira calice e arriva l’ora del concerto, ad aprire le danze questa sera sono i Reinforced Conrete, band loclale che viene dalla vicina Ferrara. Confesso di non aver prestato molta attenzione alla band di apertura, in quanto stavo spulciando dei vinile nelle ottime distro presenti.

Arriva in men che non si dica l’ora degli U.S. Bombs, vedo arrivare mr. Duane Peters da lontano con passo poco convinto, ma almeno è sveglio ed è già qualcosa, ma gli basta prendere il microfono in mano per scatenare la magia e fare partire la festa. Gli U.S. Bombs san fare del punk rock e lo san fare in maniera sopraffina, il tutto impreziosito dalla figura del loro leader che sul palco non si risparmia e si concede nei suoi tipici balletti facendo impazzire i presenti. Peccato segnalare tra il pubblico qualcuno che non avevo proprio lo spirito da concerto punk rock, ma non mi dilungo sull’avvenuto in quanto nessuno è riuscito a rovinare la festa…per fortuna.

Dopo quaranta minuti senza pause e di alto livello la band californiana saluta il pubblico e vedo il buon vecchio Duane andarsene dal palco con lo stesso passo incerto con il quale se ne era arrivato, ma molto più sudicio e sudato…che icona…speriamo si sia fatto la doccia…anzi no!

 

Il tempo di bersi una birra calda, sgasata e piena di moscerini gentilmente offerta dal buon Vinnie Stigma ed è il momento per gli Agnostic Front di salire sul palco. Aspetto che Stigma non mi veda, rovescia la birraccia, impugno la macchina fotografica e mi fiondo sotto il palco a scattare. Chi è già stato ad uno show degli Agnostic Front può capire cosa è successo, chi non li ha mai visti purtroppo le mie parole non possono spiegare più di tanto, infatti faccio fatica a restituire la passione, la sincerità e la carica che questa band riesce a trasmettere dal vivo, dopo quasi trent’anni sono ancora qui a macinare accordi come pochi altri san fare…Grandiosi Agnostic Front.

Poco prima di mezzanotte lo show finisce, e penso abbia lasciato un bel ricordo nei presenti, veramente una bella giornata di punk rock e hardcore…insomma una Domenica perfetta.

Andrea “Canthc” Cantelli

www.twitter.com/canthc

 

 

 

Pubblicato il 28 Giugno 2011