CONDIVIDI

Pubblicato il 23 luglio 2016

Live Report IRON MAIDEN + THE RAVEN AGE / "The Book Of Souls World Tour 2016" @ Mediolanum Forum Assago (MI) – 22 Luglio 2016

Report a cura di Margherita Simonetti

Con l’arrivo del popolo senza età dei “MAIDEN”, ha fatto ufficialmente il suo ingresso il “THE BOOK OF SOULS WORLD TOUR” in Italia e la prima tappa milanese, sold out da mesi, è stata semplicemente una gradita conferma. Uniti dall’amore comune per questi inarrestabili britannici paladini dell’heavy metal di sostanza, i presenti, con identica divisa dal logo inconfondibile, incluso chi vi scrive, ha preso posto pacificamente all’interno dello strapieno Mediolanum Forum D’Assago, per assistere a un concerto degno delle migliori band al mondo.

 

L’apertura , alle 19,50, è affidata ai THE RAVEN AGE, inglesi (il chitarrista George Harris è il figlio del bassista degli Iron Maiden, Steve Harris – n.d.r.), il cui compito è stato, oltre a farsi meglio conoscere in sede live, quello di scaldare ben bene la folla. Ci sono riusciti, con un melodic hard rock di buona presa e con susseguirsi di brani carichi e dagli ottimi arrangiamenti tratti dall’omonimo album. Complimenti.

 

Ma veniamo al dunque: alle 21,00 in punto, sulle note di “Doctor Doctor”  si sa che il momento tanto atteso è arrivato. Spetta a Bruce Dickinson introdurre lo show, intonando una teatrale “If Eternity Should Fail” e da subito è un delirio collettivo.È inutile raccontare brano per brano, non serve, certo è che nulla in questo mastodontico spettacolo viene lasciato al caso, sia le canzoni, molte tratte dal nuovo  album “The Book Of Souls” ( la cui nostra recensione la si può leggere qui) senza escludere i pezzi da novanta della lunga discografia Maideniana, quali “The Trooper”,  “Fear of the Dark” e “The Number of the Beast”, brani da storia della musica e imprescindibili per chi ama la band nella sua totalità e perfettamente adatti alla sede live, sia le scenografie che rappresentano tutto il mondo “Maiden” con lui, Eddie The Head che appare e scompare perché lì è casa sua, sia l’energia di Bruce tornato in splendida forma, grazie a Dio, e della band tutta, che non si risparmia, regala emozioni  ama i sui fan e li manda a casa sfiniti e felici. Forse, se proprio si vuole trovare una pecca, si può dire che l’audio non era dei migliori, ma è andata bene così, ci hanno pensato loro a rendere tutto magnificamente speciale. Grazie Iron Maiden, anche l’Italia vi ama.

 

Ricordiamo che gli Iron Maiden saranno Domenica 24 Luglio a Roma al Sonisphere - PostePay Rock in Roma e Martedì  26 Luglio a Trieste in Piazza Unità D’Italia.

 

Set List:

Doctor Doctor (UFO song)

If Eternity Should Fail

Speed Of Light

Children of the Damned

Tears of a Clown

The Red and the Black

The Trooper

Powerslave

Death or Glory

The Book of Souls

Hallowed By Thy Name

Fear of the Dark

Iron Maiden

Encore:

The Number of the Beast

Blood Brothers

Wasted Years

 

Line-up:

Bruce Dickinson - Voce

Steve Harris - Basso

Dave Murray – Chitarra

Adrian Smith - Chitarra

Janick Gers - Chitarra

Nicko McBrain -Batteria

 

Link: 

www.ironmaiden.com

twitter.com/ironmaiden

www.facebook.com/ironmaiden