CONDIVIDI

 

WET FEST!

 

LEMURIA + CHEAP GIRLS + CYBERPORK + FIREGLASS

 

Civitanova Marche - 16 luglio 2011

 

Report e foto a cura di Andrea “Canthc” Cantelli

 

 

E’ un bellissimo sabato di luglio, e tutti quanti hanno qualcosa di meglio da fare che farsi dei chilometri per andare a vedere un punk rock show, io come da manuale non demordo, quindi prendo su la mia macchina fotografica, uno zaino con un cambio e salto in sella alla mia moto puntando verso sud, infatti questa sera a Civitanova Marche suoneranno alcune delle Melodic Punk band più interessanti di quest’ultima generazione: i Cheap Girls e i Lemuria.

Da segnalare il viaggio, infatti me la prendo comoda e preferisco allungare il percorso per qualche statale, per potermi gustare visto che ho tempo qualche bel panorama, e andare sulla riviera del Conero. Il bello dell’andare in giro per i concerti è anche questo; il visitare posti nei quali altrimenti non ci si finirebbe (almeno per me è sempre stato così).  Arrivo alla location il “Bar Gioia” un bar con una piccola ma accogliente sala per concerti, vedo da subito qualche faccia conosciuta e mi inchiacchero come da manuale.

Il concerto comincia molto più tardi del previsto, e quindi passo più di un’ora a parlare e bere vino economico con i Cheap Girls, che sono oggi alla prima data del loro primo tour Europeo, sono visibilmente emozionati e mi hanno suscitato molta simpatia…veramente dei ragazzi ok.

Ad aprire le danze questa sera sono i Fireglass, una band del posto molto giovane, devo dire che mi hanno impressionato positivamente con il loro hardcore punk influenzato dall’ondata anni novanta. Gli serve senza dubbio molta più esperienza sul palco, ma come ho già detto sono molto giovani e quindi il tempo è dalla loro parte.

 A seguire un’altra band locale, però questa volta di veterani, i Cyberpork, che avevo già sentito nominare in passato qualche volta, fanno un punk rock ben fatto, ma per mia omissione non presto molta attenzione alla loro esibizione poiché mi infogno in una discussione sul Black Metal Norvegese con Adam il chitarrista dei Cheap Girls.

Ma la discussione sul metal oscuro rimane a metà, infatti è giunto per Adam il momento di salire sul palco e fare il primo show europeo con i suoi Cheap Girls.

La band del Michigan si conferma una delle migliori sorprese di questi ultimi anni, un ottimo punk rock melodico con Husker Du e Samiam come band di riferimento…mica male è??

Hanno fatto uscire due ottimi dischi sotto Paper + Plastik records, e se non li hai ancora sentiti sbrigati a digitare il loro nome su google.

Dal vivo sono pressoché perfetti e non si fanno prendere dall’emozione di essere in Europa, anche perché la situazione è piuttosto intima e confortevole.

 

A Chiudere la serata sono i Lemuria, post rock band da Buffalo (NY) direi abbastanza atipica per essere sotto la scuderia della Bridge Nine records, che di solito ha band con sonorità più estreme.

Voce femminile, fanno il loro dovere in maniera onesta ma devo dire che non mi fanno impazzire, soprattutto dopo aver appena visto i Cheap Girls.

Finito lo show riesco a fare un veloce giro di saluti e poi riprendo la moto e questa volta punto verso nord per tornare a casa….naturalmente non avevo preventivato che in nottata sarebbe stato un freddo cane, così mi congelo, prendo la tosse e mi incricco il collo…

fanculo alla vecchiaia…ma come al solito ne è valsa la pena!