CONDIVIDI

Livorno Rock

 

Festival nazionale per gruppi musicali

 

 

Report a cura di Stefano Lucarelli

 

 

Si è tenuta domenica 25 ottobre, presso il King Club di Via P. Pisana, la prima delle 5 serate (4 di selezione + la finale) di “Livorno Rock”, la manifestazione musicale promossa e voluta da Roberto Napoli giunta ormai alla sua quarta edizione.
Quest’anno i gruppi in gara sono ben 40, provenienti da tutta Italia, a dimostrazione del fatto che questo festival sta assumendo un valore sempre più importante a livello nazionale.
La serata non è cominciata sotto i migliori auspici, a causa di imprevisti tecnici che hanno messo a dura prova la pazienza dei tecnici e dei musicisti che hanno iniziato ad esibirsi con almeno un’ora e un quarto di ritardo su quella che era l’ora stabilita.
Risolti finalmente i problemi, lo stesso Roberto Napoli, accompagnato dalla brava Serena B., ha chiamato sul palco il primo gruppo ovvero gli Ossigeno di Sandici, una vecchia conoscenza di Livorno Rock, visto che aveva già partecipato alla precedente edizione, così come la seconda band in programma, il Labirinto Interno, un quartetto proveniente da Torino che l’anno scorso si era classificato terzo e che ha lasciato un’ottima impressione al pubblico ed anche a chi scrive. A seguire un duo proveniente da Tradate (VA), Risonanze Musicali Soul Sound, che ha proposto sonorità non propriamente “rock” attiggendo a suoni campionati presi in vari contesti (la strada, il bosco etc.) ed arrangiati elettronicamente. È stata quindi la volta dei Voodo di Casale M.to (AL) e dei Mercanti della Musica di Milano, forse il gruppo più maturo dal punto di vista anagrafico fra quelli saliti sul palco del King in questa prima serata di selezione. Rock decisamente “heavy” quello che hanno proposto i Dei Miei Dei di Roma e gli Astras di Rosignano Solvay. Da Val di Serchio, sono giunti a Livorno Rock, Leonde (si scrive così, tutto attaccato) e da Massa i New Jersey, un trio rock/blues nella tipica formazione batteria, basso e chitarra/voce. A chiudere la serata, quando ormai erano le una e trenta passate, gli Aritmia, gruppo che “giocava in casa” essendo composto da musicisti livornesi. Questa band, che si è aggiudicata il simbolico titolo di “gruppo simpatia” della prima serata, data la tarda ora, si è esibita davanti ad un ridotto pubblico composto da aficionados e dalla qualificata giuria che il 22 novembre p.v. deciderà chi sarà il vincitore della edizione 2009 di Livorno Rock.

 

Gli otto componenti della giuria sono: Pino Scarpettini, presidente della Federazione Italiana Organizzazione Eventi Musicali; Alessandro Volpi, musicologo, co-fondatore di Livorno Rock; Sara Martini, dell’Ufficio stampa della Fondazione Teatro Goldoni Livorno; Leandro Bartorelli, batterista di prima grandezza nel panorama italiano e non solo; Chico De Majo, musicista, esperto del mondo dello spettacolo della TV; Alessandro Matteoli, conduttore di programmi musicali e dj su Punto Radio; Guglielmo Caioli, musicista e tecnico componente del gruppo Progetto Piazzola; Stefano Lucarelli, batterista, speaker radiofonico nonché estensore di questo articolo.
Prossimo appuntamento con Livorno Rock, domenica 1 novembre.

 

Stefano Lucarelli

Pubblicato il 30 Ottobre 2009