CONDIVIDI

BONFIRE

Fireworks. Still Alive

LZ Records -2011

 

La carriera dei Bonfire è tanto lunga quanto prolifica, la band ha infatti dato alle stampe la bellezza sedici album (tra inediti e live) senza contare le raccolte (4). Oggi tornano con l'ennesimo live, il quinto, per lo più improntato sull'album d'esordio “Fireworks” merito anche del fatto che quel disco oggi compie la bellezza di 25 anni. Qual è il modo migliore se non festeggiarlo suonandolo tutto dal vivo? Questo deve essere stato il pensiero dei cinque “crucchi” che oltre a festeggiare con un concerto, lo immortalano in questo supporto ottico. La voce di Lessmann non ha perso in nulla, risulta piacevole ascoltare la candida ammissione nel provare emozione nel suonare questi brani ormai datati, anche se una parte di questi ha sempre costituito la colonna vertebrale sulla quale si sono basati i concerti della band. Le canzoni si susseguono con piacere fino ad arrivare all'assolo di chitarra di Hans Ziller, ricco di citazioni. Rendono ancora più gustoso l'album i cinque brani posti in chiusura che sono nell'ordine: “You Make Me Feel” una ballad estratta dall'esordio “Dont' Touch The Light”; “Sword And Stone” una bellissima canzone contenuta nella colonna sonora del film Shocker – Sotto Shock composta con l'aiuto di Desmond Child & Paul Stanley, “Just Follow The Rainbow” e “Let It Grow” estratte dall'ultima fatica intitolata “Branded” e “”I'm On My Way” un brano molto toccante dedicato alla memoria di Steve Lee scomparso ormai un anno fa. Un ottimo lavoro che nulla aggiunge e nulla toglie ai Bonfire: prendete fiato, 25 candeline sono tante da sembrare veramente dei “Fireworks”.

 

 

 

Recensione di Andrea Lami