CONDIVIDI

ANIMATION

ASIENTO

RareNoiseRecords / Cargo

 

Dare un giudizio su questo lavoro è difficile quanto prendere un terno al lotto, in quanto ci troviamo davanti a dei mostri sacri del panorama musicale internazionale che non hanno bisogno di alcuna presentazione, e che insieme a basso, batteria, tromba e sax in versione dub & drum n bass , reinterpretano un capolavoro della musica jazz mondiale del grande maestro unico Miles Davis, quel “Bitches Brew” doppio album vincitore di un Grammy Award a suo tempo. Già quando uscì, quaranta anni fa, e ripeto quaranta e qualcosa in più, fu un album di cambiamento per quel mondo, grazie all’utilizzo di strumenti elettronici come la chitarra (elettrica), il basso e il piano tali da fare discostare il sound ottenuto dal classico jazz, dando vita a un genere denominato Fusion e ottenendo un successo grandioso, soprattutto se si pensa che il timbro e l’album non sono di facile presa. Ora, tornando qui, un grande cultore di Davis e vincitore di due Grammy Awards come produttore quale è Bob Belden, insieme a Tim Hagans, DJ Logic, Matt Garrison e Guy Licata, ossia gli ANIMATION, ridà vita (anche se non penso che sia mai morto), o meglio nuova vita, all’intero disco, maneggiando i suoni e lavorandoli aggiungendo ciascuno la propria esperienza maturata in ambiti musicali differenti, riuscendo a discostarsi notevolmente dall’originale. Ed è qui che sta la parte interessante. Quello che ne esce è un insieme di dissonanze, riverberi, echi, alternative songs molto lunghe e difficilissime, una interpretazione etno-electro-jazz (se così si può dire) da paura dagli arrangiamenti eccellenti, e, sebbene io non sia una cultrice dei rifacimenti, soprattutto quando gli originali sono di estremo valore, mi posso solo inchinare davanti a cotanta arte. Questo lavoro è una registrazione live trasmessa dalla BBC, che apre con una track di oltre venti minuti dove le percussioni dell’intro scivolano verso sax e tromba jazz, creando una traccia articolata. E così si prosegue lungo tutto il lavoro, senza mai scadere anzi omaggiando il grande Davis nel migliore dei modi. Tutto questo è Roba Buona, del resto lo disse lo stesso Miles tanto tempo fa (“Bitches Brew”).

Link: www.rarenoiserecords.com/jukebox

 

Tracklist:

Pharaoh’s Dance

Bitches Brew

John McLaughlin

Miles Runs the Voodoo Down

Spanish key

Sanctuary

 

Distribuzione Digitale: www.rarenoisestore.com ; www.iodalliance.com

 

Recensione di Margherita Simonetti