CONDIVIDI

 

 

Book Reviews

 

 

 

ITALIAN SHARIA

PAOLO GRUGNI

Perdisa pop

 

"Italian Sharia" uscito dalla penna di Paolo Grugni, già conosciuto al pubblico per "Let It Be", "Mondoserpente", "Aiutami", è un romanzo avvincente che non si ha voglia di chiudere neanche quando è terminato. Una storia senza fronzoli e senza infingimenti, che si ispira alle leggi dell'Islam, come la vicenda di Hina e Sanaa, uccise dai familiari rispettivamente in provincia di Brescia e di Pordenone per "non essere buone musulmane". Parole miscelate sapientemente con un'accuratezza descrittiva che riescono a coinvolgere tanto che il lettore vuole arrivare ben presto all'epilogo, per conoscere l'esito. Ancora più importante è lo svolgersi delle vicende, giacché attraverso le stesse l'autore conduce il lettore a conoscere una realtà fatta di brutalità riguardo la legge islamica e alla condizione degli immigrati che sono ancora oggi cronaca quotidiana. Il racconto ambientato a Prato, nell'estate 2009 gira attorno al protagonista, uno scrittore italiano sposato e padre di due figli che insegna italiano per stranieri presso le medie serali e di giorno lavora per il sindaco, decide di partire per Marrakech per salvare una ragazza di famiglia mussulmana condannata a morte. La storia prende vita già dalle prime pagine, quando il protagonista apprende dai notiziari che in città una ragazza di famiglia mussulmana è stata uccisa dal padre. Seguendo con interesse la vicenda, che prende il suo spazio nei notiziari invasi dagli speciali inerenti alla morte di Michael Jackson, scopre, per casualità, che la sorella della defunta è stata condannata a morte e per questo ricondotta a Marrakech. Senza troppi indugi decide di partire per Marrakech allo scopo di salvarla.
Un libro dalla intelligente formula, a volte dal sapore provocatorio "sarcastico": risposte attente a domande comuni, che scivolano con battute taglienti. Con "Italian Sharia", edito da Perdisa Pop, Paolo Grugni si merita un voto alto per aver creato un romanzo dalla solida trama intrigante, senza che nulla venga dato per scontato, conducono il lettore velocemente al centro di un intreccio a dir poco coinvolgente che induce alla riflessione. Ottimo per insegnare (o comprendere) attraverso un'agevole lettura anche per coloro "vergini" ai libri di Paolo Grugni o addirittura alla lettura.


Recensione di AngelDevil