CONDIVIDI

NENA and the SUPERYEAHS

Electric Lane

Metatron Group

 

Nena, dal look psichedelico discotecaro e dalla voce semplice e mai sopra le righe rubata a tratti a Madonna, insieme alla band dei Superyehas, quattro ragazzi amanti dell’electro - pop intinto nel rock qua e là, sembra avere le giuste credenziali per emergere in ambito disco dance fatto non solo di campionatura ma anche di chitarra, basso, batteria dalle venature rock che ci piacciono tanto. Vincitori di premi e contest importanti, i bergamaschi NATS sono sulla scena musicale dal 2006, ma questo pare essere il loro anno di grazia. Dopo tanta gavetta su e giù dal palco e non solo, ricordiamo ai più che il loro videoclip “Jungle Drum” è stato premiato tra i migliori 10 flash mob mondiali realizzati nel 2010, e scusate se è poco, ecco che nasce ELECTRIC LANE, anticipato dal singolo di successo “A Little of You”, destinato a non passare inosservato e fatto seguire, proprio in questi giorni, dal lancio del secondo singolo “Relax”, già trasmesso in USA e ora proposto alle emittenti radiofoniche di tutta Europa. L’album è un insieme di quei suoni briosi che non generano una facile etichettatura, quella preferibile su tutte sarebbe electro - rock che va giù di sintetizzatore, ma non è completamente esatta, poiché il suono sporco lo è, e tendente al pop - rock lo è ancora di più. Si parte veloci stando nel dance, e si rimane intrappolati nella campionatura dall’inizio alla fine. I pezzi sono rapidi, a tratti grezzi, incisivi e accattivanti, sentore di accordi rubati ai The Hives aleggia nell’aria, ma soprattutto il dardo d’amore è scagliato verso la signora Ciccone, in particolare quella da “Hang Up” in poi, e questo potrebbe insinuare qualche dubbio nell’ascoltatore. Madonna è Madonna, piaccia o no, ed emulare un mostro sacro di tale calibro non paga sempre. Ad ogni modo, le dieci tracce scorrono avvincenti e lineari, senza per così dire sprecare lo spazio con variazioni melodiche troppo numerose o con parti strumentali, il synth si sposa con l’orchestra tradizionale, partorendo un risultato gradevole e d’effetto con tante vibrazioni positive nell’aria, delle sane good vibes. I NATS sono: Serena “Nena” Marinelli (voce); Matteo Foresti (chitarra, synth, cori); Michele Clivati (chitarra, cori); Federico Laini (basso, synth, cori); Marcello Norrito (batteria). Link: www.nats.it ; www.myspace.com/superyeahs

 

Margherita Simonetti