CONDIVIDI

OBAKE

Untitled

RareNoise Records - 2011


Ciò che ci si chiede leggendo la scheda di presentazione del progetto OBAKE (nome che nel folklore giapponese si riferisce a qualcosa che è in procinto di subire una trasformazione) è come possa la tendenza stilistica electro dub di Eraldo Bernocchi sposarsi col grindcore metal d’impatto solido di Massimo Pupillo (ZU), ma questo UNTITLED è la dimostrazione che ci si riesce, insomma, si può fare e si va anche oltre. Del resto quando gli artisti sono di un elevatissimo calibro, la frase “tutto si può basta volerlo” si rivela essere super azzeccata e si coniuga con l’insieme in maniera esagerata, iperbolica. Atmosfere grevi ponderose, massicce, quasi indigeste, drammatiche e decadenti, chitarre da brivido, distorsioni e pure morbidezza stanno qui unitamente in modo talmente innaturale da fare diventare il tutto così naturale e innato. L’apertura è di quelle che non si dimenticano, “Human Genome Project” insinua le chitarre pesanti come macigni e la voce cupa fa da guida sicura verso il mondo della metamorfosi e dell’ignoto, come del resto il nome del progetto stesso ci vuole riportare. Il suono è grezzo a volte al punto tale da risultare persino freddo, i tecnicismi introdotti sono inappuntabili, il generato è un elettronico dall’anima doom metal e grindcore insieme, è il discorde che si scontra e affronta il concorde senza mai tralasciare la melodia. L’essenza metallica non manca, anzi esplode in veste diversa, il ritmo è più possente nelle prime tracks, quasi rabbioso, mentre gli altri pezzi sono maggiormente pacati, anche se i giri e cambi di ritmo sono sempre dietro l’angolo. Brani strumentali e cantati si alternano, tutti sempre con mix di melodico e distorto, insinuando un certo deathcore a tratti. Se il diverso che si incontra arriva a generare tale prodotto, siamo solo paghi e appoggiamo la causa. Il viaggio nell’inferno è appena cominciato, vogliamo andare avanti e scoprire profondamente cosa risiede oltre.

Line-up: Lorenzo Esposito Fornasari_voce, elettronica; Eraldo Bernocchi_chitarra, elettronica; Massimo Pupillo_basso, elettronica; Balazs Pandi_batteria, elettronica.

Link: www.rarenoiserecords.com

 

Margherita Simonetti