CONDIVIDI

RAIN

XXX 30 Years On The Road

Aural Music - 2011

 

Grandissima notizia per i fans dei Rain! Per celebrare il loro trentesimo anno di attività la band ha pubblicato “XXX – 30 Years On The Road” in un doppio formato, Cd e Lp che esce per l'Aural Music che ha curato anche l'uscita del precedente lavoro “Dad Is Dead” datato 2009. Quintetto Made in Italy nato a Bologna nel 1980 e che, attraverso una lunga e ammirevole carriera, nella quale ha calcato palchi importanti insieme a nomi di grande effetto tra i quali Michael Shenker, Paul Di Anno, UDO e WASP, ha vissuto vari cambi di line-up, fino a consolidarsi con la presente formata da Francesco Grandi alla voce, Massimiliano Scarcia alle sei corde, Alessio Amorati anch'esso alla chitarra, Gianni Zenari al basso ed Emilio Simeone alla batteria. Tredici sono le tracce che compongono “XXX” (a descrivere qualcosa di proibito, ma anche a simboleggiare 30 anni di onorata carriera), che definirei una vera e propria raccolta dei brani più significativi della band emiliana, tra i quali un inedito e una bonus track, omaggiando il proprio stile hard & heavy ben amalgamato per un'impronta di puro rock anni '80. Il sound citato lascia subito il segno con l'opener “Energy”, seguìta dall'accattivante inedito “Whiskey On The Route 666”; ottimo il dialogo tra basso e batteria che è impreziosito da un elegante palm-muting di chitarra. Tastiere “spaziali” per introdurre “Blood Sport” e il suo special chorus per poi arrivare alla carica trascinante di “Rain Revolution”. Le atmosfere più soft si fanno apprezzare nella ballad “The Gate”; curioso e particolare il titolo della speed metal “Born To Kill” che mi ha riportato alla mente la storica frase del caschetto di Joker (tra i protagonisti dell'altrettanto storico movie “Full Metal Jacket” di Kubrick), e dalla velocità in metal style si passa con classe e semplicità al sound più blando di “We Want R'n'R”, anche se il refrain si fa intenso attraverso la grinta vocale di Francesco. Spettacolare “In The Night” e che il chorus rende ancora più tale (a parere personale tra le tracce più belle del cd e della band in generale), non da meno la bonus track “End Of Time” che parte con un interessante giro di pianoforte per poi sfociare in un accattivante hard rock, sound che si ripete nella successiva “Only Your Dreams”. Ancora metal a tutta velocità con l'arrembante “Fight For The Power” e anche qui Grandi non scherza affatto in quanto capace di alternarsi egregiamente tra il rock e l'heavy, ascoltare la successiva “Only For The Rain Crew” per credere.

Il gran finale arriva con la versione acustica di “Rain Are Us” interpretata con passione e ottimamente arricchita dai cori, quasi a osannare sia la traccia che l'intero album perché la band bolognese può ritenersi davvero orgogliosa di una lunga, meritata e incredibile carriera (che vede tra i lavori più riusciti anche “Only For The Rain Crew” pubblicato nel 2002), e che sicuramente non si fermerà qui perché sarebbe peccato mortale.

Official web site: www.raincrew.com e official myspace page: www.myspace.com/raincrew1980

 

Recensione di Francesco Cacciatore