CONDIVIDI

RATS

Metafisico Equivoco

Bagana Records - 2012

 

“Quando la musica fa miracoli”...è la favola incantata dei Rats che dopo i tanti successi del passato, tra i quali “Indiani Padani”, “Belli E Dannati” e “La Vertigine Del Mondo” pubblicato nel 1995, si sciolgono di comune accordo per poi ritrovare un affiatamento mai sopito e la voglia di suonare mai venuta meno. Tutto è avvenuto per merito di una performance live voluta dalla band stessa nel 2008 e che, grazie a un inaspettato e magico sold-out, ha acceso la scintilla definitiva al frontman e chitarrista Wilko Zanni, al bassista Romi Ferretti e al batterista Lor Lunati per annunciare una reunion tanto desiderata dai fans di più generazioni; si arriva così al fresco 2012 che vede l'uscita dell'ep “Metafisico Equivoco”, targato Bagana Records, contenente quattro tracce ( cinque se contiamo anche la versione radio di “Metafisico Equivoco”) puro Italy rock per il trio modenese e che per l'occasione propone testi di una tematica più personale. Canzoni dall'ascolto semplice, piacevole e col punto di forza nei refrain come nella già citata “Metafisico Equivoco”, singolo brillante e veloce al punto giusto e che entra subito in testa come un autentico cavallo di battaglia; “Un'Altro Regno Fragile” è la seconda song effervescente dell'ep che coinvolge e lascia immaginare un viaggio di irresistibile euforia.

 

Visto il buon valore dei brani appena menzionati sarebbe bello raccontare una tracklist più ampia di Wilko e compagni, in effetti un ritorno così speciale meritava senza dubbio il full-lenght perché anche le ballad “(Stai Con Me) Fino Alla Fine” e “Pioverà Davvero” sono assolutamente valide, la prima dal ritmo blueseggiante e la seconda descritta da un percorso acustico crescente e che sfocia in un finale tutto da godere. Declamo il miracolo del trio Rats che, col presente mini album, ha saputo mantenere il proprio savoir-faire musicale, senza dimenticare alcune atmosfere garbate “Ligabue style” e che, a partire dal 4 Febbraio, omaggerà una serie di live show attraverso un vivo scintillio di note fosforescenti. In conclusione trovo doveroso sottolineare la presenza di Jonathan Gasparini, che troviamo in veste di produttore artistico e chitarrista: ha suonato le chitarre elettriche acustiche, synth e cori. Siti web: www.ratsmusic.itwww.myspace.com/rats2008www.facebook.com/rats2008

 

Recensione di Francesco Cacciatore