CONDIVIDI

THE ANSWER

412 Days of Rock N’ Roll

Spinefarm Records – 2011

 

La storia dei The Answer parte nel 2000 e con grande umiltà e senza mai scoraggiarsi davanti a porte inesorabilmente chiuse, pian piano conquistano molti appassionati, legati a sonorità puramente e strettamente rock. Sembrerà strano, ma questo è soltanto il loro terzo lavoro. Prima e durante le precedenti release, la band ha pubblicato parecchi singoli. Ogni piccolo particolare viene curato minuziosamente in questo cd/dvd, testimonianza di 412 giorni da sogno, spesi come band d’apertura degli Ac-Dc nel loro fortunatissimo “Black Ice” tour. La band ha trovato comunque il tempo di fare altre date in compagnia dei Black Stone Cherry (data transitata anche allo Zoe di Milano, anni fa). Nove canzoni registrate a Houston, Dallas e Belfast compongono il cd dal vivo. La registrazione audio è davvero eccellente. Finalmente posso ascoltare, dopo diverso tempo un live ufficiale, con i livelli dei vari strumenti e la voce, perfettamente equalizzati e distinti. Il booklet è davvero esauriente, con foto scattate un po' in tutte le parti del mondo, con una lunga narrazione del tour ad opera del cantante Cormac Neeson. Corman possiede un’ugola sensazionale, che riesce a toccare note altissime ed è il trademark della band. La sezione ritmica formata dal bassista Michael Waters e dal batterista James Heatley, ha poche eguali attualmente. Michael, tra le altre cose, è stata la prima persona a risuonare il basso nero di Phil Lynott, in un concerto di tributo ai Thin Lizzy a Dublino nel 2007. Paul Mahon, chitarrista fondatore della band, completa il quartetto. Chitarrista sicuramente influenzato da Page e Perry, impreziosisce sempre le composizioni della band. Nel cd, sono presenti le loro maggiori hits da “Demon Eyes” alla suadente e psichedelica “Comfort zone” fino a concludere con i brani, probabilmente maggiormente conosciuti, quali “Under the sky” e “Preachin”. Solitamente le bands quando fanno uscire questi lavori discografici, regalano ai fans qualche chicca...e qui i nostri non si sono risparmiati: una versione al fulmicotone del classicone dei Rose Tattoo “Rock n’roll outlaws” che ottiene le lodi di Angry Anderson sulle note di copertina - si definisce orgoglioso del lavoro-. La seconda è un demo chiamato “Fooled me”. E questa è soltanto la parte cd del lavoro.

 

Già parecchio soddisfatto dei cinquanta minuti circa del cd live, passo alal visione del dvd live. E' diviso in ben tre parti: un lungo documentario di settanta minuti che documenta tutta la tournée, tutti i loro nove video ufficiali e la parte visiva in dvd del cd che ho sopra descritto. Un dvd quindi alla fine di quasi tre ore.Voi vi chiederete quanto possa costare un’opera simile? Bene, ha il costo di un normale cd e se tutte le bands ci regalerebbero queste cose a un prezzo degno, saremmo sempre in costume da bagno a festeggiare sull’isola di Bali. Non è la prima volta, che lo fanno, visto che il primo cd “Rise”, fu ristampato con l’aggiunta di una marea di inediti, tra i quali, una versione pazzesca del classicone degli Aerosmith “Sweet Emotion”. Il dvd, sostanzialmente narra la loro vita on the road, con gli immancabili scherzi, le gags e foto in posti famosi o strani. Un dvd che dimostra che questa band è sicuramente una delle migliori in circolazione. Il mio voto è assolutamente scontato e dico pubblicamente: “Pensate che il rock sia veramente morto fottuto e senza scampo? Finché ci saranno in circolazione band come The Answer non morirà mai”.

 

MauRnrPirate