CONDIVIDI

THE GREAT NOTHERN X

 In the Bottle Records / Fooltribe / Upupa – Distribuzione Audioglobe - 2011

 

 

Nato dalla fusione di due realtà, precisamente quella di “Art of Wind” di Marco Degli Esposti e quella del trio strumentale “Flap”, il progetto THE GREAT NOTHERN X ci presenta un EP di sette tracce, senza titolo, di tendenza folk psichedelica e post rock, sette canzoni ricche di talento ed eleganza, infiocchettate da una voce controllata e pacata, sempre composta e mai sopra le righe. Quello che risalta, in primis, è la vena malinconica che accompagnerà tutto l’ascolto, facendo venire a galla le emozioni più recondite e collocandole fuori dal tempo, in un indefinito reale e irreale allo stesso tempo. E’ un guardare fuori dalla finestra lasciando viaggiare e fantasticare la nostra mente, immaginando panorami differenti da ciò che vediamo in quell’istante. L’apertura è affidata alla ponderata folk “Song of Wool”, con chitarra prevalente, quindi seguono i tre brani più sintomatici, “Saigon”, “Loser song” e “The stranger”, che riassumono un po’ tutto il TGNX pensiero, tanto sono saturi di materiale che va dal country alle distorsioni post rock alla distensione e alla dolcezza. Quest’ultimo, “The stranger” appunto, è sicuramente il gioiello migliore, con un finale strumentale tirato fortemente espressivo, da applauso. I toni rimangono rilassati anche nelle tracce successive, nella più rock “Rat” e in “ Sickness of the grat nothing”, dove si palesa definitivamente l’amore per il folk statunitense, con armonica nel finale, fino ad giungere all’ascolto dell’ ultima canzone, “The seventh tale”, sostanziosa, incisiva e mordace. Certamente la contrapposizione tra acustico e distorsione elettrica rende peculiare questo bel prodotto, che non è solo fatto di tecnica pura, sebbene ce ne sia da vendere, ma emana tanta suggestione quanta sensibilità necessarie per piacere, soddisfare e incantare, senza dimenticare il temperamento, che ogni album dovrebbe avere. Buon esordio dunque , anche senza titolo, certo, qui se ne può fare di sicuro a meno. Line-up: Marco Degli Esposti_voce, chitarra elettrica, chitarra acustica e banjo; Filippo Arzenton_chitarra elettrica; Cristian Arzenton_voce e basso; Fulvio Veronese_batteria e percussioni. Link: www.myspace.com/thegreatnothernx

 

Margherita Simonetti