CONDIVIDI

TRIXTER

New Audio Machine

Frontiers Records

release: 20 aprile 2012

 

 

Ora dovete tutti essere sinceri: chi di voi si ricorda dei Trixter? Perché io personalmente ho l'intera discografia, sai che sforzo, parliamo di tre album e del mio genere preferito!! Effettivamente di questa band si erano perse le tracce sin dal 1994 e se non fosse per un album live pubblicato già da quattro anni, si sarebbe potuto tranquillamente dire che erano musicalmente morti e sepolti, anche se a ben guardare l'attività live pubblicata nel loro sito è rispettabile e parte proprio dal 2008 fino ad arrivare ai giorni nostri. Ma ecco arrivar il colpo di coda:un nuovo lavoro comprendente ben undici tracce inedite che non fanno altro che continuare quel discorso interrotto troppi anni fa. La formazione è la stessa, nessun cambio di line-up: voce Peter Loran, chitarra steve Brown, P.J. Farley basso e mark “Gus” Scott batteria.

Si parte con “Drag Me Down” capace di partire in sordina per poi esplodere e diventare una party-song. “Get On It” mantiene il piede sull’acceleratore, come del resto succede con “Machine” il cui riff di chitarra è molto debitore agli Ac/Dc. Le due ballad “Live For The Day” e “The Collest Thing” sono intense e non banali. L’ennesimo gradito come back che ritorna a prendersi il proprio spazio.

 

 

Recensione di Andrea Lami