CONDIVIDI

ANDEAD

With Passionate Heart

Rude Records – 2011

 

Succede che un disco lo ascolti, ti piace, più lo ascolti più ti piace, per cui, continui ad ascoltarlo. Se poi è il disco di debutto speri che ne facciano un altro al più presto, speri che si bello come il primo, speri che sia meglio. Il perché di questa premessa è data dal fatto che il primo lavoro degli ANDEAD era ed è un insieme di canzoni dirette che fin dal primo ascolto mi avevano colpito che tuttora ascolto volentieri. Detto questo mi accingo a recensire il secondo nato dalla mente di Andrea Rock ed i suoi fidi compagni. WITH PASSIONATE HEART è finalmente arrivato nei negozi digitali ed in formato vinile+cd disponibile(per ora) ai loro concerti. Forse è stata la lunga attesa o forse le mie aspettative erano molto alte visto quanto sentito con il precedente, fatto stà che dopo aver sentito il singolo "My Little Horror" che anticipava il disco ho storto un po' il naso. Adesso che è arrivata la possibilità di dare un giudizio globale sulle 9 canzoni che compongono il full-lenght posso dire che il tutto suona carinamente in modo simpatico. Si parte con il singolo, canzone orecchiabile, ammicante di facile impatto passando per "Have You Ever" dai suoni che ricordano uno dei gruppi che Andrea Rock porta nel cuore e cioè i Social Distortion, "Me vs The Outside World" al primo ascolto colpisce anche per il ritornello facile da ricordare, "DevilMan" strizza l'occhio al rock'n'roll ed il testo riporta a letture "fumettose" . Già dal titolo si capisce a cosa sia dedicata "Punk Rock Revolution" dove finalmente troviamo un po di grinta anche nel cantato. "It's Not My Fault" e "Kill The Loneliness" sono piacevoli ma scorrono veloci senza colpire particolarmente. C'è anche il lentone che da il titolo al disco dove troviamo descritta la passione con cui Andrea vive la musica. Completa la lista una buona cover di "I Drove All Night" del compianto Roy Orbison. Un disco che piacerà ai numerosi fan del gruppo e sicuramente ne porterà di nuovi. Archiviato il secondo aspettiamo il terzo per parlare di Punk-Rock. Il voto di chi scrive è dato dal sapere come ci sia veramente un cuore appassionato ed onesto dietro ogni nota che esce dal lettore. Se parteciperete ad un loro live non vi deluderanno anzi apprezzerete meglio le canzoni ed in più avrete l'occasione di comprare il pacchetto vinile+cd dove all'interno troverete i testi ed avere tra le mani la bella copertina disegnata da Pellico ( tatuatore dello studio "Best Of Time" di Milano ).

 

 

Luca Casella