CONDIVIDI

 

JETBOY @ Crazy Bull - Genova

 

Mercoledì 1 Dicembre 2010

 

Report a cura di Fabrizio Tasso Foto a cura di Andrea Lami

 

 

Continua l’opera, da parte del Crazy Bull e di Bologna Rock City, di ripescaggio dei gruppi street/glam anni 80. Dopo Adam Bomb questa sera tocca ai Jetboy, gruppo che ha avuto il suo apice di popolarità proprio a metà di quel decennio, che si ripresenta con un nuovo mini cd ed un nuovo tour. Rimangono sicuramente nella memoria di chi ha vissuto quel fantastico periodo, i loro due primi album (Feel The Shake e Damned Nation), che avevano proiettato la band su molti magazine specializzati e avevano fruttato loro una discreta popolarità peraltro dovuta in parte al fatto che il primo bassista, Todd Crew, morì di overdose e fu sostituito da Sam Yaffa proveniente dagli Hanoi Rocks. All’epoca non fu tanto la morte di overdose a suscitare scalpore, quanto il fatto che Crew morì alla presenza di un giovanissimo Slash. Comunque, del nucleo originale della band (fondata nel 1983) rimangono solo i due chitarristi, Fernie Rod e Billy Rowe. In realtà sarebbe stato della partita anche il singer Mickey Finn, ma quest’ultimo ha pensato bene di lasciare la band alla vigilia del tour europeo. I Jetboy comunque non si sono persi d’animo e hanno reclutato il loro cantante attuale: D.K. Revelle e vi assicuro che, dopo averlo visto in azione, ne è valsa sicuramente la pena.

In apertura, come da un po’ di date a questa parte, tocca ai Lethal Poison aprire le danze. Set e compagni e il loro ruvido rock n roll a metà strada tra Guns N’ Roses e Cats In Boots, cominciano a riscaldare l’ambiente. L’inizio è debordante!! Destruction, Hell Trip e Bitch & Cocaine sono tre pezzi devastanti!! Set è un vero animale da palco, il suo agitarsi, i suoi scatti e i suoi atteggiamenti trasudano rock n roll da tutti i pori. Gli altri non sono da meno, affiatati e compatti. Un vero rullo compressore!! Nel poco tempo a loro disposizione incendiano a dovere l’anima del pubblico. Con Big Joke ci salutano e ricordano a tutti che i pezzi suonati questa sera faranno parte del loro primo cd. Che dire? In bocca al lupo!!

Ore 24 è il momento dei Jetboy! Dogs Gotta Roam dal loro ultimo disco apre il concerto ed è subito spettacolo! I 5 ragazzi di San Francisco sanno il fatto loro, bastano pochi minuti e il feeling con il pubblico è già ben saldo. I pezzi del nuovo lavoro sono di pregevole fattura, un misto di street anni 80, blues e suoni moderni. Specialmente Goin’Down risulta essere una gran bella canzone. Il pregio dei Jetboy è di saper miscelare alla perfezione pezzi storici come Heavy Cheavy, Snakebite e Evil alle nuove canzoni. Il sound è sporco, rozzo, coinvolgente, non lascia pause e colpisce duro. Il valore aggiunto risulta essere D.K. Revelle. Ragazzi che frontman!! Gran voce, potente ma sporca il giusto. Non si risparmia per tutto il concerto, salta, corre e sfodera una serie di pose da rockstar da far impallidire i mostri sacri del genere. Gli altri componenti della band sfrecciano in lungo e in largo, gli amplificatori diventano un’estensione del palco e a turno vengono conquistati. Non c’è che dire, i ragazzi ci sanno davvero fare!! Pezzo dopo pezzo il concerto si trasforma in un bellissimo party. Revelle, sempre con la birra in mano, sembra uscito da un video (tipo Motley Crue o Poison) e non sbaglia un pezzo. Purtroppo si arriva alla fine dello show. Vengono quindi eseguiti i loro cavalli di battaglia: Ready To Rumble e Feel The Shake. Specialmente la prima è una vera goduria. Rock allo stato puro, i presenti cantano a squarciagola il ritornello, tanto che la band si ferma ed applaude. Feel The Shake chiude degnamente il concerto tra corse, salti dagli ampli e chitarre roteate!! Pochi istanti ed è il momento del bis: Shot Down In Flames degli AC/DC, con la quale cala il sipario su questa kermesse rock ‘n’ roll. In conclusione possiamo dire che sia stata una serata fantastica, all’insegna del vecchio caro sleaze-glam. Questo concerto ha avuto il grandissimo pregio di aver dato la sensazione ai I presenti di essere catapultati in un party sfrenato al Key Club, sul Sunset Boulevard di Los Angeles. Peccato solo per la scarsa affluenza di pubblico…peggio per quelli che sono rimasti a casa!!!

 

SetList Jetboy:

01. Dogs Gotta Roam

02. Heavy Chevy

03. Goin’ Down

04. Perfectly Wrong

05. Crank It Up

06. Evil

07. Stomp It Down

08. Snakebite

09. High Gear

10. Ready To Rumble

11. Feel The Shake

Bis

12. Shot Down In Flames (AC/DC)

Pubblicato il 4 dicembre 2010