CONDIVIDI

 

DANKO JONES 

 

YOUNG GUNS

 

 

 24 ottobre 2010 Tunnel – Milano

 

Report a cura di AngelDevil

 

Foto a cura di T-One

GURDA TUTTE LE FOTO DELL'EVENTO QUI

 

 

A scaldare la piovosa e fresca serata di domenica 24 ottobre in quel di Milano ci ha pensato Mr. DANKO JONES che, per l'unica data italiana ha registrato il sold out al Tunnel Club di Milano. Forte del successo dell’ultimo album ''Full Of Regret'', la band di Toronto, formata da Danko Jones (voce, chitarra), John Calabrese (basso), Dan Cornelius (batteria) ha regalato come sempre uno show nello show. Ma prima di addentrarci a parlare della loro esibizone parliamo della band di supporto.

Alle ore 21.00 circa aprono la serata gli inglesi Young Guns, una delle rivelazioni dell'ultima stagione ( basta guardare i click dei loro video su Youtube..), che per mezzora coinvolgono il pubblico con grinta e pezzi davvero orecchiabili, di facile presa sulla scia di sonorità dei Lostprophets. Si notano, nelle prime file, una bella schiera di fan (o meglio una bella schiera di ragazze...) che i giovani inglesi: Gustav Wood, John Taylor, Fraser Taylor, Simon Mitchell e Ben Jolliffe sono riusciti a conquistare nel nostro paese. Durante la loro esibizione, il pubblico si lascia travolgere dai brani, cantando e ballando. L'entusiasmo è a mille soprattutto quando suonano il nuovo singolo “Crystal Clear” estratto dal loro album “All Our Kings Are Dead” uscito a luglio. Band davvero interessante che, per chi non li conosce consiglio di seguirli e acquistare il loro CD.

 

Alle ore 22.00 entrano in scena i Danko Jones con un impatto esplosivo, già sovrani del palco ancor prima di attaccare. L’esplosiva carica rock dei nostri pervade subito il locale. L'inizio è infuocato, attaccano con le nuove I Think Bad Thoughts (traccia d’apertura del new album ''Full Of Regret'') e Active Volcanoes. Si susseguono in un vortice senza respiro: Play The Blues, Forget My Name, Sticky Situation, Code Of The Road. E' delirio, è sudore, è il rock ruvido, metallico, che fa esplodere l'esaltazione del pubblico. Sfoggiando una prestazione maiuscola, Danko scherza, chiacchera con il pubblico e lo fa in modo davvero simpatico. Vedendo una ragazza armata di penna e taccuino le dice “scrivi il report del concerto? Ok, allora scrivi che questo è il miglior concerto dell'anno!".. va avanti per qualche minuto con un divertente discorso sulle serate in discoteca e altro ancora, insomma regala delle vere chicche, guardatevi la nostra ripresa video del discorso qui sotto e sul nostro canalae youtube.

E via si riparte con Full Of Regret, Sugar Chocolate, Sugar High , Invisible, la hot song Lovercall che è presentata come la canzone del sesso orale... e anche qui la nostra videocamera ha ripreso la presentazione particolare a questa sex song.  Il concerto prosegue davvero alla grande. Sulle note di  Bring On The Mountain (Become The Mountain) il lungo assolo di basso fa da sottofondo all'elenco di omaggi che Danko fa ai grandi musicisti scomparsi. Non manca nell'elenco un saluto a Peter Steele e Ronnie James Dio...... emozioni. Nell'ora e un quarto a disposizione la band ha eseguito tante hit, chiudendo alla grande con Samuel Sin. Per concludere un concerto fottutamente coinvolgente; Mr. Danko Jones sa come tenere il palco e coinvolgere il pubblico... ha carisma da vendere!! Promossi a pieni voti e come vorrebbe leggere lui scriviamo... This is the best show !

 

 

SETLIST

01. I Think Bad Thoughts

02. Active Volcanoes

03. Play The Blues

04. Forget My Name

05. Sticky Situation

06. Code Of The Road

07. First Date

08. Had Enough

09. Baby Hates Me

10. Full Of Regret

11. Sugar Chocolate

12. Sugar High

13. Invisible

14. Lovercall

15. Bring On The Mountain (Become The Mountain)

BIS

16. Dance

17. Tonight Is Fine

18. Bounce

19.Samuel Sin

 

GURDA LE FOTO DELLA SERATA QUI

SE ERI AL CONCERTO POTRESTI ESSERCI ANCHE TU NELLA GALLERY I WAS THERE!!!