CONDIVIDI

   

MAD SIN

 

HORRIBLE PORNO STUNTMAN

 

Circolo Magnolia, Segrate (MI) - 5 Maggio 2011

 

Report e foto a cura di Luca Casella

 

 

 

Al ritorno dei tedeschi MAD SIN in Italia non si poteva mancare, i loro live sono sempre uno spasso. Per l'occasione è stato allestito il palco piccolo all'interno del locale, questo sta ad indicare che non si prevede una grossa affluenza da giustificare il tendone esterno. Infatti al mio arrivo le persone presenti si contano su poco più di due mani, ma poco a poco sembra che cominci ad arrivare gente.

 

 

Il cartellone prevede una band di supporto di tutto rispetto. Chiamati quasi all'ultimo minuto sono stati inseriti i riminesi HORRIBLE PORNO STUNTMAN, trio devoto al Rockabilly più cattivo e tirato al limite dello psycho. Avrete, forse, già sentito parlare di loro per una breve apparizione al programma televisivo X-FACTOR dove dopo poche puntate sono stati ingiustamente eliminati. Li incontro prima dell'inizio del loro live, sempre affabili e cordiali, da buoni Romagnoli, non se la tirano e hanno la giocosità tipica dei loro anni. Ho avuto la fortuna di vederli già in azione di spalla ai Nekromantix l'anno scorso (recensione su RRM) e mi avevano fatto un ottima impressione per cui sono contento di poterli risentire. Il pubblico comincia a riempire la sala, il mondo "Psycho" si è dato appuntamento al Magnolia. Si accendono le luci del palco e salgono i tre HPS, il contrabbasso zebrato di rosso e nero fa la sua bella scena, i ciuffi di Eugenio, Kris e Sandro sono pronti, si parte! Come già detto i giovanotti ci sanno fare, quello che esce dalle casse è un sound tirato e ben suonato, ci regalano brani di loro stesura come "Porno Bop", "Tryin to Get Lost" e cover azzeccate come "London Burning" dei Clash in salsa "Psychobilly". Meritano davvero, gli auguriamo una bella carriera, li seguiremo nel loro percorso e li supporteremo, sperando che restino semplici come lo sono ora. Non mi diventate antipatici come il 90% dei gruppi Italiani, per favore. Ultima nota..hanno anche un bel successo con il pubblico femminile...se le pareti del bagno del locale potessero parlare...

Cambio palco veloce ed il contrabbasso illuminato da file di luci viene appoggiato pronto all'uso sul piccolo spazio dedicato alle band. I MAD SIN sono Berlinesi nati nel 1987 ispirati dai film horror di serie B e dalle band Psychobilly nate a fine anni 70 inizio 80 come i Meteors ed i Restless, hanno una "pesante" presenza scenica e dal vivo non deludono mai. Il palco è decisamente stretto per tutti componenti e per la stazza super abbondante del cantante e fondatore del gruppo Koefte Deville ma i cinque si destreggiano bene tra fili e casse. Ciuffi estremi e colorati in testa, tatuaggi a go-go (non tutti), tanta voglia di far baccano e una predisposizione all'eccesso sono il sale dei loro gigs. Da subito il pubblico si entusiasma per la performance ed il pogo si scatena nelle prime file, braccia che roteano e teste che ciondolano fanno da cornice alle songs psicotiche elargite dal quintetto. Subito eseguono la bella "Cursed" tratta dal loro ultimo lavoro targato 2010 "Burn And Rise" le canzoni sono veloci ed estreme per cui la track list è lunga più di 20 titoli, da "Outta My Head" a "2,3,4" dalla cover di "Brand New Cadillac" a "Sell Your Soul" e la bella "Communication Breakdown", il sudore del cantante aumenta minuto dopo minuto e dopo poche tracce chi, come me si trovava in prima fila ogni tanto veniva schiaffeggiato da spruzzi bagnati provenienti dal suo immenso corpo...una delizia. Sono uno spettacolo, anche se violento, il suono è comunque piacevole, il loro è uno "psychobilly ascoltabile" e non troppo acido come ad esempio quello dei Meteors, insomma la base Rock'n'Roll si sente e ci piace molto. Sono presi bene dal pubblico che canta in coro e risponde agli stimoli, verso la fine appare la "Guest-star" di tutti i loro live, "Hellvis" sale sul palco; un personaggio, non troppo giovane, dalle sembianze ed atteggiamento alla Elvis appena risorto dall'inferno. Il circo è al completo tutti i numeri sono stati presentati e quindi ci si può avviare alla fine con un bis caldamente richiesto dai paganti. Divertenti e bravi, da rivedere. Ringraziamo la IndieBox e la Hub Music Factory per l'ospitalità ed alla prossima.

HORRIBLE PORNO STUNTMAN

7 maggio 2011