CONDIVIDI

 

VANILLA SKY

 

MELLOWTOY

 

Land Of Live Legnano 7 Gennaio 2011

 

Report e foto a cura di Luca Casella

 

Un pubblico abbastanza numeroso, non tanto da riempire tutto il locale, si prepara all'inizio del concerto di questa sera. Un pubblico composto per una buona parte da "Teen" o poco oltre la soglia dei vent'anni è raggruppato sotto il palco. I primi ad esibirsi sono i Milanesi MELLOWTOY. Ci propongono un Nu-Metal di stampo fine anni 90', un genere un pò in disuso ultimamente. Loro lo sanno proporre con la giusta potenza, le due voci di Matt e Emi ( stasera è il compleanno di Emi ) si combinano perfettamente e risultano piacevoli da ascoltare. Unica pecca, il pubblico poco attivo e davvero statico. Infatti entrambi i cantanti cercano di coinvolgere i presenti e chiedono di riempire quell' odioso buco davanti al palco facendo tutti un passo avanti, purtroppo, con scarso risultato. Comunque lo spettacolo prosegue bene con una scaletta che spazia in tutta la loro produzione fino a brani tratti dall'ultimo lavoro "Pure Sins" ( trovate una loro video-intervista con Titta nelle pagine di RockRebelMag ). Per la cronaca era anche il compleanno di Titta , un doppio brindisi sul palco! Piaciuti ed applauditi ( almeno da Noi...).

Ed ora veniamo alla Band di punta della serata, o almeno quella con più visibilità mediatica dei due gruppi, i VANILLA SKY. Originari di Roma sono ormai affermati nel mondo ( Giappone compreso ) si presentano completi di barba incolta come vuole la tendenza di molti gruppi di recente formazione , suonano un, piacevole, orecchiabile, edulcorato Pop-Punk, partito con più Punk che Pop finito con l'ultimo CD "Fragile" con molto Pop e poco Punk. Si muovono molto bene sul palco, sorrisi a profusione, occhiolini alle prime file di Fans ( per lo più ragazze ), si incrociano spesso per soddisfare sia le ammiratrici di destra che di sinistra ( del palco...). Anche con loro la platea resta decisamente poco propensa a muoversi. Suonano bene con una proposta mai troppo fastidiosa per le orecchie, alternano canzoni in Italiano ed in Inglese. Un live non molto lungo con tutte le loro "Hit" come "Se vuoi andare" e "6 come 6" nella versione in lingua anglosassone "Break it out", che arriva al bis con "1981" e la cover di "Umbrella" di quella splendida ragazza che di nome fà Rihanna. Una canzone con un testo davvero da poeta illuminato... Salutano, ringraziano e danno appuntamento alla prossima. A seguire un DJ set di Andrea Rock ( VirginRadio ) che non abbiamo seguito per motivi di sonno sopraggiunto.

Pubblicato l'8 Gennaio 2011