CONDIVIDI

 

THE FIRE + THIS GRACE

 

@ Land Of Live di Legnano 25 febbraio 2011

 

Report a cura di Luca Casella

 

Foto a cura di T-One

 

 

Guarda le foto del concerto qui

Se eri al concerto guarda la foto gallery I Was There

Succosa ed interessante serata quella del 25 febbraio al Land of Live di Legnano, due band Italiane di tutto rispetto si sono esibite sul palco del locale. La serata è cominciata con un cordiale benvenuto a base di birra da parte di Nick, amico e collaboratore del Land, che ringraziamo per la solita splendida ospitalità riservata a noi di Rock Rebel Magazine. Entriamo e ci accoglie un pubblico molto numeroso direi un quasi sold-out. Brevi convenevoli e compaiono sul palco i THIS GRACE, giovane e promettente gruppo proveniente dalle cittadelle vicine e quindi si può dire "di casa"; hanno due album all'attivo, il primo cantato in lingua inglese ed il secondo, intitolato semplicemente "DUE", ( trovate la recensione qui ) quasi interamente con liriche in italiano. Sono indubbiamente bravi e simpatici, il loro Rock con punte di elettronica crea delle sonorità piacevoli all'ascolto e le canzoni sono di facile assimilazione. La scaletta prevede brani da tutti i loro lavori compresa una cover di "You Really Got Me", riescono a coinvolgere il timido pubblico con richieste di cori e vengono applauditi ad ogni brano. Bravi e da sostenere partecipando ai loro live e comprando il loro CD, meritano tutto il nostro appoggio.

Solito cambio di palco e arriviamo ai THE FIRE. Di loro abbiamo parlato molto su RRM perchè ci piacciono tanto, ma tanto tanto, al limite dell'invidia.... Invidia perché sanno comporre belle canzoni con un misto di energia e melodia da 10 e lode, perché Olly ha una splendida voce, perché ci sanno fare, perché sono degli ottimi musicisti e perché basta altrimenti poi si gasano troppo e diventano antipatici. Anche loro propongono brani da tutti gli album che hanno sfornato con particolare attenzione per l'ultimo "Abracadabra", canzone con cui danno via alle danze. Notevoli, il pubblico si accalca sotto il palco per cantare in coro i brani ed applaudirli. Non siamo da meno e ci lanciamo a seguire Olly in "Sweet Enemy" splendida prova compositiva senza lontanamente arrivare all'estensione vocale dell'elegante cantante in giacca bianca e cappellino. Il tutto viaggia via veloce; assistere ad un live dove conosci bene tutti i brani sembra che il tempo scorra rapidamente, ed arriviamo all'immancabile bis che, purtroppo, non seguiamo con la dovuta attenzione distratti da chiacchere con i numerosi amici presenti.

Che dire..è sempre un piacere assistere ad un loro concerto.

 

Dopo la musica dal vivo, Andrea Rock ci ha intrattenuti con il suo solito ottimo Dj set. Bella serata, bella prova di entrambe le Band, niente è andato storto.