CONDIVIDI

THE GREATFIRE OF ROME

A-sides

Autoproduzione

 

Sorprendente, accattivante, ammaliante, intrigante, agettivi che meglio si adattano per descrivere "A-sides" l'EP di debutto dei The Greatfire of Rome, nuova band formata da Valerio Di Lella (Vocals & Guitars) già nei Novembre, Camillo Alberini (Drums) e Andrea Casali (Bass & Vocals). Le ricche esperienze dei tre, la passione per la musica e la voglia di creare un progetto rock, senza fronzoli danno vita e sostanza a 4 brani che compongono questo “A-sides”. Canzoni con una musicalità curata nei dettagli che sprigionano una notevole carica perfettamente miscelata all'aggressività del Rock con aperture e chorus melodici che ti si stampano immediatamente in testa. Ogni brano possiede un propria magia, un proprio motivo e giustificazione per essere stato incluso in questo dischetto; il tutto suona estremamente sincero, adrenalinico e qualitativamente elevato. Si parte subito in quarta con il singolo "Blindoom", ha un tiro micidiale nei quali la sinergia tra voce, chitarra, basso e batteria raggiunge un'invidiabile forza facendo perno sulla strabiliante voce di Valerio. Un pezzo di forte impatto che conquisterà al primo ascolto. Con energia e il giusto mix di rock, metal e stoner che donano brillantezza e brio ad un pezzo molto godibile che traghetta l'ascoltatore verso quella che può essere considerato un lavoro senza sbavature, costruito con ordine riuscendo a mantenere alta la soglia di attenzione dell’ascoltatore. Si prosegue davvero alla grande con le successive "Everlasting End", "Away from me" quest'ultima sprigiona l'anima hard rock che si manifesta in pennellate atmosferiche - potenza e pathos da primi della classe- grande abilità della band nel saper conciliare melodia e potenza. Chiude in bellezza "Reminder" dove le sonorità si caricano di riff simil-stoner più che graffianti. "A-sides" è un album registrato e prodotto con tutti i crismi di qualità, con un suono hard-rock molto duro e pesante, dall’altra la ricerca di accurate melodie morbide e vellutate. Le premesse ci sono tutte perché questo dischetto rappresenti il vero e proprio trampolino di lancio di questo progetto.

 

Recensione a cura di AngelDevil

Pubblicato il 2 Marzo 2011