CONDIVIDI

THE WONDER YEARS

Suburbia: I’ve Given You All And Now I’m Nothing

Hopeless Records - 2011

 

Direttamente da Philadelphia, ecco arrivare il terzo full lenght dei pop-poco-punk THE WONDER YEARS. Nati sulle ceneri dei “The Premier”, questi guys lavorano insieme dall’anno 2005 e fanno venire a galla, in primis, una certa coesione che, musicalmente parlando, scaturisce in una struttura armonica pop (punk) di rilievo. Sempre molto in alto nelle charts statunitensi, come tante altre college band, è probabile che anche con questo nuovo prodotto si giunga a lasciare il segno, soprattutto nelle fasce teens della popolazione. Traendo ispirazione dal poema “America” di Allen Ginsberg, quindi con nota colta annessa e connessa, l’album prosegue un discorso particolare alla “The Wonder Years”, iniziato con i precedenti “Get Stoked on it!” (2007) e “The Upsides” (2010). Tredici tracce concepiscono SUBURBIA, disco pop punk che poco si scosta dai precedenti, dai ritmi lineari tipici del genere leggero, con tre chitarre in esposizione, una che introduce gli accordi e le altre che accompagnano sempre in maniera troppo light per definirlo punk, e con ben quattro voci, tutte ottimamente inserite nel contesto, che non manca di pezzi più elaborati e stimolanti, quali “Local man ruins everything” e “Coffe eyes”, solo per citarne due, dal songwriting peculiare rivolto a tratteggiare scene di vita giovane statunitense e spaccati di società suburbana, ma che si addice a qualsiasi luogo nel mondo. I riferimenti agli amori adolescenziali primeggiano e via così di dolcezza poppunkettara che fa cariare i denti. Sì, queste canzoni sono da serial tv d’ambientazione scolastica, si ascolti “Come out swinging” oppure “Summer in PA” e se ne avrà la riprova. Sono presenti anche pezzi più spessi, come “Suburbia” o la track acustica dalla vena malinconica “I’ve given you all”, oppure la tirata “My life as a pigeon”, forse la più punk tra tutte, ma tutto sommato nulla di nuovo è rilevato, se non un dolce sapore di chewing gum dalla facilità che spacca comunque, di conseguenza assolutamente al top. Line-up: Dan “Soupy” Campbell_voce; Matthew Brasch_chitarra e voce; Josh Martin_basso e voce; Casey Cavaliere_chitarra; Nick Steinborn_tastiere, chitarra e voce; Mike Kennedy_batteria. Link: www.thewonderyearsband.com ; http://www.myspace.com/thewonderyears

 

Margherita Simonetti