CONDIVIDI

10 GIORNI SUONATI AL CASTELLO DI VIGEVANO

Barley Arts presenta 10 GIORNI SUONATI "Un festival di musica, cultura ed enogastronomia" Seconda edizione dal 26 Giugno al 24 Luglio 2011 - Castello di Vigevano (PV) PIAZZA DUCALE 1. Torna la rassegna che punta sulla qualità: i concerti, la cultura e l'enogastronomia accendono il Castello di Vigevano, dove "La Buona Musica è A.R.I.A (A Ridotto Impatto Ambientale)"

 

MUSICA: Primo appuntamento con i Primus il 26 Giugno, a seguire John Mayall e Black Country Communion (il 28), Jeff Beck (il 29) Brian Setzer's Rockabilly Riot (il 2 Luglio), Black Crowes (il 7), John Mellencamp (il 9, per la prima volta in Italia), Jack Johnson (il 24) Spazio alle nuove proposte con il QN Music Contest (30 Giugno), con ospiti di prestigio in giuria e il cantautore Niccolò Agliardi sul palco, e il "Contest nel Contest" di Edison - Change The Music (8 luglio), per scegliere la band che aprirà il concerto dei Bon Jovi in Italia.

 

CULTURA: In collaborazione con LaFeltrinelli, gli incontri con l'autore all'ora dell'aperitivo. Fra i nomi illustri, il giallista Gianni Biondillo (28 giugno), il romanziere Alan D. Altieri (il 29), il candidato al Premio Strega 2011 Alessandro Bertrante (il 7 luglio), la "geisha gourmet" Francesca Negri (il 24 luglio). In calendario anche 2 autori legati alla musica: il Dj Mox Cristadoro (26 Giugno) e il giornalista Paolo Vites (9 luglio)

GASTRONOMIA: l'Isola del Gusto gestita da produttori italiani di alta qualità per le birre artigianali, l'enoteca completa di vini biologici, i salumi, formaggi, carne, pane, frutta, agrumi e gelati, con sole materie prime di provenienza certificata e a "kilometro zero".

LA BUONA MUSICA è A.R.I.A. (A Ridotto Impatto Ambientale): un progetto di Officine Sistemiche, Design Politecnico di Torino e Barley Arts per la progressiva riduzione dell'impatto ambientale del festival. La sinergia vincente fra aziende produttrici di materiali ecosostenibili, la raccolta differenziata e l'azzeramento delle emissioni inquinanti.

 

Se la prima edizione di "10 GIORNI SUONATI" aveva colpito per la qualità della musica, per l'attenzione ai dettagli nella ristorazione e per l'apertura a diverse forme culturali, la seconda edizione, che si terrà nei mesi di Giugno e Luglio 2011, sempre nella splendida cornice del Castello Sforzesco e in collaborazione con la Città di Vigevano, non potrà che riconfermare la direzione intrapresa e mostrare evidenti migliorie in ogni aspetto della rassegna.

 

I CONCERTI:

I concerti in cartellone parlano da soli: il 26 Giugno la rassegna si apre con i Primus, una delle rock band simbolo degli anni '90, riunita in formazione originale, preceduta sul palco dagli Hot Head Show di Jordan Copeland, figlio del Police Stuart. Il 28 Giugno è la volta di John Mayall, una vera leggenda del blues, in double-billing con i Black Country Communion, una super band che secondo la critica specializzata è fra gli appuntamenti di rilievo della stagione e che sarà in data unica in Italia proprio al Castello di Vigevano. La formazione vede infatti Glenn Hughes, eccellente voce e basso di Deep Purple e Black Sabbath, il blues man di nuova generazione Joe Bonamassa alla chitarra, Derek Sherinian (Dream Theater, Billy Idol, Alice Cooper) alle tastiere e Jason Bonham, figlio del Led Zeppelin John, alla batteria.

Già confermata per il giorno seguente, il 29 Giugno, l'unica data italiana di uno dei chitarristi più influenti della storia della musica moderna: Jeff Beck, in tour con la sua band, dopo aver conquistato ben 3 Grammy Awards nel febbraio 2011 con il suo ultimo album "Emotion & Commotion".

 

Il 2 Luglio un appuntamento eccellente per i fan del rock anni '50, quello con il leader degli Stray Cats, Brian Setzer, con la sua "Rockabilly Riot" della quale fa parte anche Slim Jim Phantom, batterista storico della band. Si tratta quindi, anche in questo caso in esclusiva a Vigevano, di una reunion storica e sicuramente attesa. La giornata all'insegna del rock e dello swing si completa con alcune fra le più quotate band italiane del genere: giocano in casa i milanesi Rock'n'Roll Kamikazes e The Dragons, mentre arrivano da Pescara I Ragazzi del Giubocs e dalla Sicilia gli Adels. dato sfogo a giubboti di pelle, acconciature a banana, basette e motociclette custom, nei giorni a seguire è la volta di altri due artisti la cui proposta musicale rispecchia l'attitudine dei "10 Giorni Suonati": nessuna barriera di genere, di età e di pubblico. I primi sono i Black Crowes assenti dall'Italia da circa 10 anni, ritornano il 7 Luglio per un'unica data in esclusiva a Vigevano. Il loro "Say Goodnight to the Bad Guys Tour", dal titolo esplicativo, porta la band dei fratelli Robinson sui palchi di tutto il mondo con un set ispirato al greatest hits "Croweology", uscito nel 2010.

 

Il 9 Luglio un vero evento: John Mellencamp sarà per la prima volta in Italia proprio sul palco di "10 Giorni Suonati" con il suo rock operaio e uno spettacolo "summa" della sua carriera, preceduto da un rockumentario girato durante il tour negli Usa con Bob Dylan e Tom Petty. Il 24 Luglio sarà invece la volta di Jack Johnson, il surfer più amato dagli appassionati di musica, il songwriter australiano che è riuscito a vendere 10 milioni di copie nel mondo con i suoi album (6 in studio e un live otre a varie colonne sonore) il primo dei quali, Brushfire Fairytales, prodotto dall'amico Ben Harper. Manca nel nostro Paese dal 2006 quando fece registrare il tutto esaurito all'Alcatraz di Milano e ora arriva in seguito all'uscita del suo ultimo lavoro "To The Sea" (2010, Universal). Prima di lui sul palco la giovane cantautrice e chitarrista Kaki King, già forte di una consolidata fan-base.

 

Oltre ai 7 concerti a pagamento, 10 Giorni Suonati include 2 appuntamenti a ingresso gratuito, per le finali di 2 contest musicali per giovani band provenienti da tutta Italia, che avranno l'opportunità davvero unica di suonare sullo stesso palco e con lo stesso impianto audio e luci degli altri grandi protagonisti del festival. Giovedì 30 Giugno, a partire dalle 20.00 si sfideranno i 10 finalisti del QN MUSIC CONTEST, concorso musicale per musicisti emergenti indetto dalle testate giornalistiche del gruppo QN (Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione). Nell'ultima fase i gruppi verranno votati da un gruppo di addetti ai lavori coordinati da Marco Mangiarotti, prestigiosa firma del giornalismo musicale. Fra loro personaggi del calibro di Caterina Caselli, discografica ed editore di successo internazionale con la Sugar, i produttori e discografici Brando e Dado Parisini, Enrico Ruggeri, il critico musicale Pierfrancesco Pacoda e i giornalisti Letizia Cini e Andrea Brusa. Ospite speciale sul palco è Niccolò Agliardi, il raffinato cantautore milanese che, accompagnato dalla propria band, chiuderà la serata presentando un set con le canzoni del suo recente "Non Vale Tutto".

 

Venerdì 8 Luglio sarà la volta di "EDISON - CHANGE THE MUSIC, il contest nel contest": le 5 band finaliste, emerse dopo l'accurata selezione fra tutti coloro che si saranno iscritti al contest attraverso il sito www.edisonchangethemusic.it, si sfideranno sul palco di "10 Giorni Suonati". La band che sarà riconosciuta più meritevole avrà la grandiosa opportunità di suonare sul palco dei Bon Jovi in occasione del loro unico concerto in Italia, il 17 Luglio allo Stadio Friuli di Udine.

 

INCONTRI CON L'AUTORE:

Il cartellone dei "10 Giorni Suonati", anche quest'anno ideato e organizzato da Barley Arts con il Patrocinio del Comune di Vigevano, si arricchisce di altre attività culturali a corollario della musica. Già nella prima edizione giornalisti e romanzieri di grande spessore, fra i quali Sandrone Dazieri ed Enzo Gentile, furono protagonisti degli "Incontri con l'autore" al Castello. Il cartellone di questa seconda edizione, nuovamente approntato con la collaborazione di LaFeltrinelli, è di livello decisamente prestigioso: punta di diamante è la partecipazione di Alessandro Bertrante che il 7 Luglio presenterà il suo romanzo "Nina dei Lupi", candidato al Premio Strega 2011. La serie di incontri, che si terranno sempre alle ore 19.00 nel giardino del Castello, si apre il 26 Giugno con Mox Cristadoro, autore di "Radio Days - Storie di Rock Fm" la storica. Il 28 giugno è la volta del popolarissimo giallista Gianni Biondillo, con il suo libro "Tangenziali", viaggio avventuroso lungo i bordi della metropoli, scritto insieme a Michele Monina. Il 29 Giugno è la volta del romanziere d'avventura Alan D. Altieri considerato il maestro italiano del thriller apocalittico . La sua "Trilogia di Magdeburgo" (L'eretico del 2005, La furia del 2006 e Il demone del 2007) ha segnato una svolta nella sua produzione narrativa. Killzone, pubblicato da Tea è la più recente raccolta di suoi racconti. Il 9 luglio in occasione del concerto di Mellencamp, sul palco degli autori salirà un giornalista e scrittore musicale sicuramente gradito anche ai fan del cantautore americano protagonista musicale della serata: si tratta di Paolo Vites, che presenta "Un sentiero verso le stelle. Sulla strada con Bob Dylan", un romanzo rock per raccontare 30 anni di concerti di Bob Dylan ai quali l'autore ha personalmente assistito. L'ultimo appuntamento è all'insegna della freschezza e della leggerezza, adeguata alla solarità della musica di Jack Johnson: il 24 Luglio, prima del suo concerto, sarà la "geisha gourmet" Francesca Negri ad intrattenere il pubblico con il suo "Sex and The Wine", un romanzo che ben illustra la passione per vino, cucina e tacchi a spillo della sua autrice, giovane cronista emergente dell’enogastronomia nazionale e già firma prestigiosa delle maggiori riviste nazionali di settore.

E che meglio di chiunque altro rappresenta l'atmosfera divertita e golosa che si respira a "10 Giorni Suonati".

 

10 GIORNI SUONATI al Castello di Vigevano (PV) - Il programma completo

 

DOMENICA 26 GIUGNO PRIMUS + Hot Head Show Ingresso € 35+prev

MARTEDI' 28 GIUGNO JOHN MAYALL + BLACK COUNTRY COMMUNION Ingresso € 32+prev

MERCOLEDI' 29 GIUGNO JEFF BECK Ingresso € 35+prev

GIOVEDI' 30 GIUGNO QN MUSIC CONTEST: ospiti prestigiosi e concerto live di Niccolo' Agliardi Ingresso Gratuito

SABATO 2 LUGLIO BRIAN SETZER'S ROCKABILLY RIOT feat. Slim Jim Phantom

+ The Rock'n'Roll Kamikazes - Adels - The Dragons - I Ragazzi del Giubocs Ingresso € 38+prev

GIOVEDI' 7 LUGLIO THE BLACK CROWES + Justin Townes Earle Ingresso € 45+prev

VENERDI' 8 LUGLIO EDISON CHANGE THE MUSIC - Il contest nel contest Ingresso Gratuito

SABATO 9 LUGLIO JOHN MELLENCAMP Ingresso € 45+prev

DOMENICA 24 LUGLIO JACK JOHNSON + KAKI KING Ingresso € 40+prev

 

GLI APERITIVI CON L'AUTORE: si tengono alle 19.00 nell'area concerti all'interno del Castello

L'accesso è consentito ai possessori del biglietto per il concerto a seguire.

26 Giugno: Mox Cristadoro - Radio Days - Storie di Rock Fm

28 giugno: Gianni Biondillo - Tangenziali

29 giugno: Alan D. Altieri - Killzone

07 luglio: Alessandro Bertrante - Nina dei Lupi

09 luglio: Paolo Vites - Un sentiero verso le stelle. Sulla strada con Bob Dylan

24 luglio: Francesca Negri Sex And The Wine - L'Altra Metà del Vino

 

I biglietti per ciascun concerto sono in vendita su Ticketone, Box Office, Lottomatica, Greenticket e altri circuiti abituali.

 

A Vigevano punto informazioni e vendita in Piazza Ducale in collaborazione con Civatours

 

L'ISOLA DEL GUSTO:

In linea con lo spirito del festival, l'area ristoro ospita alcuni fra i migliori produttori di cibi genuini, vini biologici e birre artigianali, prodotti con materie prime praticamente a "kilometro zero", spesso provenienti da presidi "slow-food", sicuramente...BUONI!

Vari produttori, già presenti alla prima edizione del festival, hanno riconfermato la loro presenza, altri se ne sono aggiunti e fra questi ci sono alcune gradite new entry anche nella varietà dei cibi da consumare: fra le più curiose il "Crio Gelato", preparato fresco al momento di essere servito. A seguire l'elenco dei produttori che hanno già aderito e che cureranno la ristorazione per ogni giorno del festival a partire dalle 19.00.

Saranno quindi servite BIRRE ARTIGIANALI, rigorosamente "Made In Italy" e spillate direttamente in loco dai rispettivi produttori Orsoverde, Clandestino e Croce Di Malto. Per quanto riguarda il VINO, è stata fatta una selezione creativa e di pregio fra prodotti genuini e a bassi solfiti, con ampia scelta tra vini bianchi, rossi, rosati, bollicine e vini dolci. Da gustare il Barbera e il Moscato d'Asti e brut, tutti da agricoltura biodinamica della Tenuta Carussin di San Marzano Oliveto (AT), la Falanghina biologica di Vini Orsini di San Lupo (BN), il Verdicchio dei Castelli di Jesi, biologico de La Marca di San Michele di Cupramontana (AN), Trebbiano e chardonnay biologici dell'azienda Il Palazzo di Brisighella (RA), il rosato biologico di Valli Unite a Costa Vescovato (AL), il prosecco di Valdobbiadene doc prodotto da ColSaliz di Refrontolo (TV), l'extra-dry di Col Vetoraz a S.Stefano di Valdobbiadene (TV) e il brut rosè di Sergio Grimaldi, Cà Du Sindic a S.Stefano Belòbo (CN).

 

La GASTRONOMIA è tutta ed esclusivamente a base di materie prime genuine: pane, prodotto dal Panificio Grazioli di Legnano (MI), da farine biologiche molite a pietra del Mulino Marino, carne di puro bovino piemontese fornita dal Presidio Slow Food Macelleria Dacma - Consorzio La Granda, salumi di Marco D'Oggiono (LC) Prosciutti, azienda a lavorazione artigianale e da carni italiane, frutta di stagione da coltivazioni biodinamiche, agrumi e avocado bio siciliani dell'azienda Vigna Grande di Fiume Freddo e altri prodotti dalle materie prime dalla qualità certificata.

 

IL PROGETTO A.R.I.A. - A Ridotto Impatto Ambientale

Dalla volontà di Barley Arts, Officine Sistemiche e Design Politecnico di Torino, di adottare l’approccio del Design Sistemico quale strumento per ridurre l’impatto ambientale del evento 10 Giorni Suonati, nasce il progetto La Buona Musica è A.R.I.A. (A Ridotto Impatto Ambientale). La ricerca, dal respiro pluriennale, muove i primi passi nell'edizione 2011 del festival, facendo un rilievo dello stato attuale e attuando le prime buone pratiche.

L’obiettivo, è la progressiva riduzione dell’impatto ambientale dell’evento analizzato e l'organizzazione di nuovi scenari sostenibili di progettazione e fruizione degli eventi musicali. Barley Arts, grazie a Officine Sistemiche e Design Politecnico di Torino, si candida quindi a diventare un soggetto virtuoso nella progettazione di eco-eventi musicali: polo attrattivo per artisti che hanno a cuore la sostenibilità ambientale, sociale, economica e sensoriale dei propri eventi.

Le iniziative promosse per questa edizione di "10 Giorni Suonati" agiscono nella fase progettuale di allestimento, comunicazione, rifiuti, food, servizi, energia, emissioni di CO2 delineando nuove linee guida di progettazione ma anche di comportamento collettivo e di evoluzione.

L’approccio del Design Sistemico, come motore dello sviluppo sostenibile, attiva negli organizzatori e nel pubblico, un processo d’innovazione comportamentale che non sacrifica le componenti caratterizzanti l’evento musicale, ma le ottimizza adattandole alle qualità locali del territorio, al fine di educare, tutelare e promuovere un nuovo modello economico che restituisce tempo, spazio e dignità all’ambiente.

Il progetto La Buona Musica è A.R.I.A serve, infatti, a rafforzare la crescita di un sistema multiculturale nel quale le aziende coinvolte e il pubblico diventano co-protagonisti nell'organizzazione e nella gestione dell'evento.

Si tratta di iniziative semplici da realizzare, seppure richiedano talvolta un impegno leggermente superiore nella fase di start-up, ma che generano immediatamente maggiore qualità.

 

Quindi 10 Giorni Suonati da quest'anno si avvale ad esempio degli ecoarredi di Palm Design, che ottimizzano gli scarti del "Greenpallet", per le sedute, i banconi e i piani di appoggio della zona Gastronomia. Ecozema provvede a fornire posate e contenitori per il cibo in materiale biodegradabile nonchè i contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti, mentre sarà l'Ams Isa di Vigevano ad occuparsi del corretto smaltimento e riciclo degli stessi. Saranno impiegati banchi frigo, forniti da Cean, a ridotto consumo energetico e condivisi dai vari produttori per ottimizzare il numero di apparecchi impiegati. L'Isola del Gusto (questo il nome dell'area gastronomica) è presidiata da studenti dell'Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo che condurranno il pubblico nella filosofia dell’alimentazione Buona, Pulita e Giusta.

Anche per quanto riguarda i servizi interni al reparto di produzione del festival non mancano iniziative riconducibili al Design Sistemico ideato: le maglie dello staff sono ad esempio realizzate dalla cooperativa RaggioVerde in becotton, cotone di alta qualità di filiera corta e trasparente lavorato in Italia, mentre per la pulizia verranno impiegati agridetergenti che Brillor produce mediante l'utilizzo di erbe officinali da agricolture biologiche. Un'iniziativa "sostenibile" viene realizzata anche nell'ambito della comunicazione grazie a Verbatim, che fornisce chiavette USB per la diffusione delle cartelle stampa su supporto digitale, riducendo l'utilizzo di materiale cartaceo e grazie ad Azzero CO2 che supporta un progetto di forestazione in Italia volto a compensare le emissioni derivate dall'utilizzo del sito ufficiale www.diecigiornisuonati.it. A tutte queste piccole-grandi iniziative si aggiunge quella di Edison, già presente come partner nella prima edizione di "10 Giorni Suonati", che per il secondo anno consecutivo conferma il proprio supporto tramite i certificati RECS, e garantisce l'immissione nel mercato di una quantità paritaria di energia proveniente da fonti rinnovabili, azzerando le emissioni prodotte dal festival.

 

 www.diecigiornisuonati.com 

www.barleyarts.com

 

 

Evento realizzato con la collaborazione di:

Città di Vigevano, La Feltrinelli, Design Politecnico di Torino, Officine Sistemiche

Jam, Buscadero, Rock Tv, Lifegate, QN - Quotidiano Nazionale, Edison, Vape, Magnitudo