CONDIVIDI

mer

09

mag

2012

Recensione GREAT WHITE- Elation

GREAT WHITE

Elation

Frontiers Records

data release: 18 maggio 2012

 

Con questo nuovo lavoro i Great White sono arrivati all'invidiabile cifra di ventiquattro album incisi (ep, live compresi). La novità -e non di piccola entità- è tutta racchiusa nel nuovo singer Terry Ilous che non è altro che il cantante degli XYZ, una band nata sotto l'ombra (ed influenza) dei Dokken. I membri originari Mark Kendall (chitarra), Michael Lardie (chitarra, tastiere) e Audie Desbrow (batteria) con il nuovo bassista Scott Snyder hanno trovato in Terry la persona giusta e capace di prendere in mano il microfono precedentemente utilizzato da Jack Russel. Quando ci troviamo di fronte ad avvicendamenti di questo tipo, i confronti appaiono inevitabili ed Ilous ne esce vittorioso: i dodici brani racchiusi in questo album hanno tutte le caratteristiche e peculiarità che hanno reso famosi i Great White nella fine degli anni 80 e il suo operato di ottima qualità si avvicina parecchio a quanto di buono fatto dal vecchio Jack. Fortunatamente, posso aggiungere, visto che la voce in una band è troppo importante e rappresentativa della band stessa.

 

L'hard rock profondamente influenzato dai grandissimi Led Zeppelin con una forte richiamo al blues sono gli ingredienti principali di queste composizioni. Scegliere di parlarvi di una canzone a dispetto delle altre diventa un'opera assai difficile, visto che questo album ha come filo conduttore la qualità. Proprio per l'ascendente verso il blues, forse, risultano particolarmente efficaci le canzoni più cadenzate e più lente, dove si può apprezzare il lavoro fatto dai singoli musicisti, anche se canzoni come “(I've Got) Something For You”, “Just For Tonight” e “Complicated” ti catturano per la loro carica ed allegria.

 

Ora provate a seguirmi: immaginatevi una distesa d'acqua immensa, di un blu scuro tendente al nero, all'improvviso una parte di questo mare diventa sempre più scuro, fino a quando non compare a pelo d'acqua una pinna bianca... lo squalo bianco, il più grande pesce predatore del mondo, è tornato.

 

 

 

Recensione di Andrea Lami

 

 

Tracklist :

01. (I’ve Got) Something For You 
02. Feelin’ So Much Better 
03. Love Train 
04. Heart Of A Man 
05. Hard To Say Goodbye 
06. Resolution 
07. Shotgun Willie’s 
08. Promise Land 
09. Lowdown (Bonus Track) 
10. Just For Tonight 
11. Love Is Enough 
12. Complicated