CONDIVIDI

mer

31

ott

2012

Recensione ISSA - "Can't Stop"

ISSA

Can't Stop

Frontiers Records

Data release: 2 novembre 2012

 

 

E sono tre! E' arrivato il terzo album della femme fatale Issa che, accompagnata da un eccelso quartetto tutto Made In Italy, ci omaggia di dodici perle del passato racchiuse in questo “Can't Stop”. Sveliamo subito i paladini in note di casa nostra: Alessandro Del Vecchio alle tastiere, Mario Percudani alle chitarre, Anna Portaluppi al basso e Alessandro Mori alla batteria.

 

Dopo il ben riuscito “Sign Of Angels”, e il bis vincente attraverso “The Storm”, la singer norvegese ha voluto mettersi alla prova rendendo onore ad artisti del calibro di Mark Free e lodevoli band come Aviator, 21 Guns, Atlantic, Regatta, Worral, Boulevard, Tower City e molti altri. Pur non snaturando l'originalità dei brani, l'album in questione che esce per la Frontiers Records, suona il puro melodic rock style della Oversveen, e la fresca energia dell'opener, noché title-track, ne dà subito lieta conferma. Assolutamente faraonica la mid-tempo “Power Over Me” seguìta dall'irrefrenabile “Wherever You Run”, dove altrettanto trascinante è il riff del guitar man Percudani.

 

Che il buon Dio benedica le ballad e Issa che, con la sognante intensità di “Just A Wish”, sa come conquistare l'ascoltatore. Mentre la catchy rock song “If You Ever Fall”, cattura con sonorità piacevolmente avvolgenti grazie ad un refrain da brividi. Atmosfere ad alto tasso emozionale si respirano nella soft song “Do You Ever Think Of Me”, grazie anche al pregevole mix degli strumenti che evidenziano di nuovo la briosa “Dream On”. Un corposo arpeggio della magica sei corde e parte la seconda ballad del disco, “Stranded”, praticamente un tocco di classe dietro l'altro visto che seguono “Heat Of The Night” e “I Won't Surrender” con un mid-tempo rock molto piacevole. Semplicemente affascinanti i cori finali a favore della cristallina “State Of Love” e della conclusiva “These Eyes”, dove l'oriental keys fanno da tappeto rosso per un album ai confini della sonora realtà.

 

Prova superata con grande stile per l'ottima Isabell Oversveen meritando indiscutibilmente quanto segue: “please Issa Can't Stop! Ci sarà sempre bisogno della tua bionda femminilità e della tua vocale intensità”.

 

Recensione di Francesco Cacciatore

 

TRACKLIST

 

1.Can't Stop

2.Power Over Me

3.Wherever I Run

4.Just A Wish

5.If You Ever Fall

6.Do You Ever Think Of Me

7.Dream On

8.Stranded

9.Heat Of The Night

10.I Won't Surrender

11.State Of Love

12.These Eyes

 

LINE-UP

 

Issa (Isabell Oversveen) – Lead Vocals

Alessandro Del Vecchio – Keyboards

Mario Percudani – Guitars

Anna Portaluppi – Bass

Alessandro Mori – Drums

 

Sito web: www.issa.com

Myspace: www.myspace.com/isabelloversveen

Facebook: www.facebook.com/issa.oversveen