CONDIVIDI

mer

03

apr

2013

Recensione DEVOTION - Videostreet

DEVOTION

Videostreet

Bagana Records

Release date: 13 Aprile 2013

 

 

 

I Devotion nascono nel 2005 in terra vicentina e quindi sono già attivi da parecchio tempo sulla scena underground metal. Nel 2006 pubblicarono il loro primo EP e l’anno successivo il loro primo album “Sweet Party”. La band ha parecchia esperienza live alle spalle e avendo lavorato in passato con produttori di prestigio (Maurizio Baggio, Alan Douches), gli ha permesso di acquisire maturità e conoscenze che sono racchiuse in questo terzo lavoro “Videostreet” che è un susseguirsi di cambi di ritmo e atmosfere diverse tutto nello stesso CD.

Il sound proposto dai Devotion è un alternative/metal sperimentale, molto particolare sull’onda di Deftones e Linkin park. Suoni ricercati, produzione corposa così come il song writing compatto e musicalmente di sostanza.

 

La opening track “Wolf Theory” è una botta di adrenalina, sound cadenzato, chitarre e cori tipiche dell’alternative rock, dove si intuisce già l’ottima qualità del lavoro; “Ghost” è il primo pezzo veloce che si incontra nella tracklist, seguito da “The Sound of voices” ballad che spezza il ritmo che diviene lento e sincopato, così come in “Apartment” brano strumentale d’atmosfera, quasi mistico. Il ritmo riprende poi con due brani veloci ed energici “Envy” e “Icarus Wings”; “Traditional Skin” canzone che accompagna lentamente alla conclusione.

 

Nu metal anni’90 unito ad esperienza e voglia di fare bene sono la base e gli ingredienti di questo album che vale l’ascolto.

 

 

Monica Manghi

 

 

Tracklist: 

01. Wolf Theory

02. Double Dragon

03. Delay

04. Candle Of Life

05. Ghost

06. The Sound Of Voices

07. Apartment

08. Icarus Wings

09. Envy

10. Traditional Skin

 

 

Line up:

Gianna – chitarra

Cangia – batteria

Buzz-basso

Pucho - voce

 

Links:

www.devotionsound.it

www.facebook.com/devotionsound