CONDIVIDI

Recensione TODD KERNS - "Borrowing Trouble” + “Near Life Experience” EP

TODD KERNS

Borrowing Trouble + “Near Life Experience” EP

Autoprodotto

Release date: 28 maggio 2013

 

 

Dopo più di 100 giorni di campagna iniziata sulla piattaforma PledgeMusic, finalmente Todd Kerns ha reso disponibile al download il suo nuovo e attesissimo album, “Borrowing Trouble”. Finita, infatti, la seconda parte del tour di “Apocalyptic Love” con i Conspirators di Slash in cui suona il basso, Kerns ha potuto dedicarsi al meglio alle registrazioni di questo suo ultimo lavoro da solista, donando al numero crescente dei suoi fan una piacevole ora di ascolto: non solo dodici inedite canzoni in acustico per “Borrowing Trouble”, ma anche l’EP “Near Life Experience”, composto da sei ri-arrangiamenti di alcune tra le più famose canzoni del chitarrista dei Sin City Sinners.

 

Con una un po’ banale segreteria telefonica iniziale che annuncia “dodici messaggi”, il disco si apre con la cruda “Nothing Personal”, il cui testo forse spiega le ragioni per cui Todd ha scelto questa modalità online di pubblicazione del disco: produttori e case discografiche incompetenti che fanno solo i propri interessi dicendo “nulla di personale, solo business”; il tutto andando ad inaridire l’arte di un qualsiasi musicista pur motivatissimo e ad elevare il prezzo del prodotto finito. Ed invece il bello di progetti come PledgeMusic è proprio la possibilità di essere in diretto contatto con i fan, senza mediazione.

 

Il rischio maggiore di un disco solista completamente in acustico è cadere nella monotonia ed in effetti neanche Mr. Todd “Dammit” Kerns è riuscito ad evitarlo: ognuna delle dodici canzoni, nella sua singolarità, è semplicemente perfetta, ma se si decide di ascoltare di seguito tutto il disco la situazione potrebbe diventare noiosa, tanto da decidere di “tornare a letto”, come recita “Come back to bed”. Fortunatamente il disco diventa più interessante grazie a pezzi come le malinconiche “Hey Summer” e “So close so far” e con la divertente “So Scandalous”, ideale colonna sonora di un pomeriggio tra amici.

“Borrowing Trouble”, inizialmente intitolato “Hello Cruel World”, si chiude con la dolce “You can always go home”, ma, come dicevamo, c’è ancora l’EP “New Life Experience” da cui cercare di trarre godimento. La prima traccia è “My True Love” (2004) ri-arrangiata facendo prevalere il suo sound country e rock n’ roll old style. Seguono i capolavori degli Static in Stereo “Heathrow 4 a.m.” ed “Haunted”, entrambe tratte dall’omonimo disco della band targato 2001. Per concludere questo piccolo Ep-capolavoro c’è la triade “Broken Record”, “Arianna Incomplete” e “Indian Summer”.

 

Una cosa è certa: Todd Kerns ha fatto del suo meglio, ma a volte questo non è abbastanza. Il disco, “Borrowing Trouble”, lascia con l’amaro in bocca, ma lo zucchero arriva con “New Life Experience”, giusto per sottolineare che il materiale composto da Todd durante gli anni passati è di qualità nettamente superiore a quest’ultimo.

 

 

Amelia Tomasicchio

 

 

"Borrowing Trouble" tracklist: 

1. Nothing Personal

2. The Devil in Me

3. The maker

4. This changes Everything

5. It’s Always Been You

6. 'Hey Summer

7. Hideous

8. So Close So Far

9. So Scandalous

10. Come Back To Bed

11. Magdalena

12. You Can Always Go Home

 

 

"New Life Experience" - EP - tracklist:

1. My true Love

2. Heathrow 4 a.m.

3. Haunted

4. Broken Record

5. Arianna Incomplete

6. Indian Summer

 

 

Links:

www.toddkerns.com

www.facebook.com/ToddDammitKerns

www.pledgemusic.com/projects/toddkerns