CONDIVIDI

mar

03

giu

2014

Live Report MOTORPSYCHO @ Live Music Club, Trezzo Sull’Adda (MI) - 2 Giugno 2014

Report a cura di Margherita Simonetti

In una tiepida serata d’inizio giugno piena di concerti e festival di spessore sparsi in ogni punto cruciale della penisola, noi di Rock Rebel Magazine siamo riusciti a presenziare, al Live Music Club di Trezzo Sull’Adda, al concerto celebrativo dei venticinque anni di carriera dei norvegesi MOTORPSYCHO, band culto per gli amanti del rock a 360 gradi. I nostri sono qui anche per la promozione del nuovo album “Behind The Sun” uscito agli inizi di marzo di quest’anno e il pubblico è abbastanza numeroso, come deve essere in un’occasione del genere.

 

Alle 21,15 il gruppo sale sul palco e lo spettacolo, fatto di luci, fumo e musica, è di quelli che lasciano senza parole, non tanto per la semplice scenografia quanto per la musica importante, che è la vera protagonista della magica serata. Va detto che i prolifici Motorpsycho fanno un rock sperimentale d’avanguardia che porta poco al coinvolgimento fisico, quanto a quello sensoriale e i virtuosismi sonori sono i leader indiscussi.

 

La prima parte, in acustico, apprezzata da tutti, dirige in un’atmosfera nordica e sognante e pezzi come “Stay Young”, “Feel” e “Waiting for the One” sono una cornice perfetta per l’evento importante, da grande occasione. Dopo di che il passaggio all’elettrico è naturale e tanto atteso e “Whip That Ghost” introduce la serie di pezzi molto lunghi fatti di assoli degni dei migliori artisti in circolazione. Le canzoni sono vecchie e nuove, la band non si risparmia, sente il calore del pubblico, suona come se non ci fosse un domani e regala anche un pezzo in più nei bis, dove viene richiamata sul palco, con spontanea voglia di andare avanti, da parte di tutti i presenti. Non ci sono cali, il livello resta sempre elevato e di peso, il ritmo aumenta e diventa sempre più potente senza mai escludere il tratto sperimentale che è peculiare e che li contraddistingue tra i migliori nel sound progressive e alternative rock & metal. Dopo 3 brani belli tirati, la chiusura definitiva è affidata a “Come On In", in acustico, un saluto elegante che fa tornare a casa tutti contenti.

 

Insomma una bella serata, una bella lezione di musica di altissimo livello per una band in gran forma, alla quale auguriamo almeno altri venticinque anni di carriera come questa. Ringraziando il Live Music Club di Trezzo sull’Adda per la piacevole accoglienza, ci si rivede on the road già rivolti al prossimo concerto live.

 

I Motorpyscho sono:

Bent Sæther - voce, basso, chitarre

Hans Magnus Ryan - chitarre, voce

Kenneth Kapstad - batteria

Reine Fiske - chitarra

 

Set list:

 

In acustico:

1. Starmelt, Lovelight

2. Stay Young (Gallagher & Lyle cover)

3. Kill Some Day

4. Feel

5. Waiting for the One

 

In Elettrico:

6. Whip That Ghost (Song for a Bro')

7. The Magic & The Wonder (A Love Theme)

8. On a Plate

9. The Ocean in Her Eye

10. Custers Last Stand

11. Kvæstor (Incl. Where Greyhounds Dare)

12. Upstairs / Downstairs

13. Cloudwalker (A Darker Blue)

14. Superstooge

15. Starhammer

16. Psychonaut

17. The Other Fool

18. The Alchemyst

Encore

19. Serpentine

20. Sail On

21. Entropy

22. Come On In (acustico)