CONDIVIDI

mar

27

gen

2015

 

Recensione THE BAD JUJU – “Rock’n’ Roll Soup”

THE BAD JUJU

Rock’n’ Roll Soup

Autoprodotto

Release date: 20 gennaio 2015




Cresciuti nella Pianura Padana nel triangolo Crema/Brescia/Parma e con sede a Soncino i Bad Juju sono una giovane, giovanissima, band con attitudini Rock’n’Roll. Composta da tre elementi dai simpatici nomi: Bodo, Pedro, Zobo e con precedenti esperienze musicali in altri gruppi, arrivano al loro primo album, “Rock’n’ Roll Soup”, dopo soli due anni dalla loro nascita.


Il disco comprende nove pezzi di Hard/Rock’n’Roll, una “zuppa” di suoni, come recita il titolo, sufficientemente ben dosato con simpatici riff e con una voce graffiante al punto giusto. Il cantato in Inglese è discreto anche se si capisce che non è la loro lingua madre. La partenza è buona, “Damasco Way” introduce bene l’ascolto, si prosegue con la meno incisiva ” Mud And Moles” per risalire in “Mess Up” completa di un buon inciso. Brani più o meno interessanti si alternano, meno in “The List” più in “Scumbag” ( Video su YouTube ). Se si dovesse premiare una traccia, sul gradino più alto c’è “Back in Space”.


Alla fine il giudizio è sufficientemente positivo. C’è ancora del grezzume da smussare ma l’idea è buona. Il lavoro è autoprodotto, registrato presso il Blap! Studio di Antonio Polidoro ed è uscito il 20 gennaio. Ragazzi dateci dentro con i Live e vi aspettiamo al prossimo album. Come dicono a scuola, è un voto di incoraggiamento.


Recensione a cura di Luca Casella



www.facebook.com/pages/The-Bad-Juju