CONDIVIDI

Recensione VERDENA - Endkadenz Vol.1

VERDENA

Endkadenz Vol.1

Universal Music

Data Pubblicazione: 27 Gennaio 2015





ENDKADENZ VOL.1 è il nuovo lavoro in studio per i bergamaschi VERDENA, di cui per ora è uscito il primo volume ed è un disco di grande aspettativa, che arriva dopo il successo ottenuto da “Wow” (2011), con tredici pezzi in esso inclusi e con altrettanti che se ne potranno ascoltare nel secondo volume disponibile da qui a pochi mesi.


Non ci si immagini un album facile e leggero, ma ci si avvicini ad esso con intensità, senza tralasciare i dettagli, necessari per apprezzare l’insieme. Le tracce contengono lo stile inconfondibile della band, suoni potenti, distorsioni, fuzz, ma anche melodia, ballad senza tempo (“Nevischio”), ispirazione e improvvisazione. “Puzzle” è un brano dominante, così come lo sono il trittico “Rilievo”, “Diluvio” e “Derek”. “Alieni fra di noi” spicca per le distorsioni e “Inno del perdersi” si accompagna ad esso alla perfezione, rimanendo in uno stato di attesa e incompletezza che sfocia in “Funeralus” dall’ alone dark che lo circonda.


Con un titolo omaggio al compositore argentino naturalizzato tedesco Mauricio Kagel, che prende spunto da un effetto orchestrale da egli stesso introdotto per concludere l’opera, “Endkadenz Vol.1” è un disco di successo, a conferma del fatto che i Verdena hanno una marcia in più e che per averla non si risparmiano mai e questa è la più rock delle attitudini.


Marghe Simonetti



Line-up:

Alberto Ferrari_voce, chitarre e tastiere

Roberta Sammarelli_basso

Luca Ferrari_batteria, percussioni, sinth


Tracklist :

Ho una fissa

Puzzle

Un po’ esageri

Sci desertico

Nevischio

Rilievo

Diluvio

Derek

Vivere di conseguenza

Alieni fra di noi

Contro la ragione

Inno del perdersi

Funeralus


Web site:

www.verdena.com

www.facebook.com/verdenaofficial