CONDIVIDI

LiveReport THE GENTLE STORM (Anneke Van Giersbergen & Arjen Lucassen) @ Lo Fi Club,  Milano -25 Febbraio 2015

Report e foto a cura di Fabrizio Tasso

Seconda serata in acustico in quel di Milano. Dopo aver assistito allo splendido show di Jeff Scott Soto e Terry Ilous era assolutamente doveroso presenziare anche a questo evento. Innanzitutto la possibilità di ascoltare in anteprima alcuni brani estratti dall'imminente progetto The Gentle Storm era una occasione troppo ghiotta per poterla mancare. In secondo luogo la presenza di due personaggi del calibro di Anneke Van Giersbergen (ex The Gathering, Ayreon) e Arjen Lucassen mastermind del progetto Ayreon (nonchè di Stream Of Passion, Star One, Guilt Machine) non capita tutti i giorni (anche a causa della riluttanza di Arjen a suonare dal vivo). Quello che balza subito all'occhio è l'affluenza del pubblico davvero numerosa, il Lo Fi Club è comunque un locale capiente e nessuno resterà fuori.

 

Lo show non prevede gruppi di apertura ed è strutturato in due parti. Nella prima è Anneke la protagonista. Armata di chitarra acustica e della sua paradisiaca voce, la bella e simpatica cantante olandese riesce a coinvolgere immediatamente tutta la sala. Inizio affidato a “Beautiful One” dal suo primo lavoro post The Gathering e set basato su cover (da citare sicuramente la sua interpretazione di “I'm On Fire” e “Wicked Game) e sul pezzo “Locked Away” dove la sala letteralmente esplode.

 

Nella seconda parte Anneke viene raggiunta da Arjen Lucassen, salutato da un tripudio di applausi. Arjen dimostra di essere sinceramente colpito da questa calorosa accoglienza e non mancherà mai, durante tutto il concerto, di scherzare col pubblico e di ringraziarlo. Il primo pezzo del duo è il primo singolo dei The Gentle Storm (“Endless Sea”), poi sarà un crescendo di emozioni con canzoni degli Ayreon ( “Comatose”, “Valley Of The Queens”, “The Garden Of Emotions” e “Come Back To Me” da standing ovation) un paio di cover (Tears For Fears e The Beatles) e altri due pezzi del progetto The Gentle Storm (ottima “New Horizons”). Vengono anche regalate un set di corde (usate) a chi avesse indovinato il titolo dell'album uscito nel 2008 (01011001 per chi non lo sapesse), prima che la lunga serie di bis metta la parola fine a questa entusiasmante performance. Queste trasposizioni acustiche, sebbene più semplici e meno articolate delle loro versioni originali, hanno avuto il grande pregio di non annoiare mai l'audience (semmai il contrario), inducendo sempre il pubblico a cantare all'unisono con i loro beniamini. Il resto l'hanno fatto Anneke e Arjen grazie alla loro immensa bravura e simpatia.

 

Complimenti vivissimi alla Hardstaff Booking e al Lo Fi Club per aver creduto in questa serata e per averla organizzata in maniera perfetta. Siamo sicuri che rimarrà a lungo nel cuore di chi ha partecipato.

 

Set List:

Anneke

1. Beautiful One (Agua De Annique)

2. 4 Years (Lorrainville)

3. Wicked Game (Chris Isaak)

4. Circles (Anneke Van Giersberger)

5. I'm On Fire (Bruce Springsteen)

6. Locked Away (The Gathering)

7. Wish You Were Here (Pink Floyd)

8. Drowing Man (U2)

Anneke & Arjen

9. Endless Sea (The Gentle Storm)

10. Day Six : Childhood (Ayreon)

11. Isis And Osiris (Ayreon)

12. The Moment (The Gentle Storm)

13. Comatose (Ayreon)

14. Valley Of The Queens (Ayreon)

15. Mad World (Tears For Fears)

16. Waking Dreams (Ayreon)

17. New Horizons (The Gentle Storm)

18. The Garden Of Emotions (Ayreon)

19. Come Back To Me + Mrs Robinson (Simon & Garfunkel)

bis

20. Strange Machines (The Gathering)

21. A Day In The Life (The Beatles)

22. The Castle Hall (Ayreon)

bis II

24. My House On Mars (Ayreon)