CONDIVIDI

Recensione AGNOSTIC FRONT - "The American Dream Died"


AGNOSTIC FRONT

The American Dream Died

Nuclear Blast Records

Release date: 3 Aprile 2015

 

I "Godfathers of New York Hardcore" sono tornati con un nuovo lavoro dopo quattro anni dall'ultimo "My Life My Way" . Il precedente, come si intuiva dal titolo, parlava di famiglia, fratellanza, appartenenza, unita; "The American Dream Died" il nuovo lavoro in studio degli AGNOSTIC FRONT affronta temi sociali di denuncia per la corruzione che regna sovrana per la violenza dei potenti per i valori che si sono persi a favore dei guadagni e dell'arricchimento personale. Si torna a parlare di Hardcore di "New York Hardcore" nella migliore versione, infarcita di Street-Punk ed accenni, solo piccoli accenni, di Metalcore.

 

 

Sedici canzoni, alcune sotto il minuto, altre, quelle più "Street", superano i due minuti. Niente inni da cantare in coro ma suoni decisi e potenti, il disco è ben registrato, la voce di Roger Miret è questa, non si può pretendere di più. La canzone che potrebbe far ricordare questo album è "Never Walk Alone" che vede la partecipazione di Freddy Cricien, Toby Morse e Lou Koller, il leader dei Madball lo troviamo anche in veste di produttore, tanto per ribadire che la "Familia" è importante!  Non deludono i nostri "vecchietti". Gli AGNOSTIC FRONT o si amano o si odiano; sicuramente non sono stati un esempio di coerenza musicale vedi "One Voice" e "Dead Yuppies", per fare confronti.

 

Bombe come "No War Fuck You" e "Police Violence" sono pane e vino per le nostre orecchie, "Old New York" ribadisce il loro amore per la città dove sono cresciuti. Questo lavoro è un altro tassello ben inserito nella loro produzione dal 2000 in poi, che ha visto un suono più gestibile, più "orecchiabile" e rivolto ad un pubblico più ampio. Loro sono persone autentiche che vivono di musica, se li incontrate non rifiuteranno mai una foto o un autografo, rispettosi se rispettati. I fans non resteranno delusi. Tutte le tracce meritano un podio, sperando che inseriscano almeno tre o quattro pezzi nella scaletta dei prossimi live che li vede anche passare in Italia a Maggio per tre date: 11 maggio 2015 Milano – Lo Fi Club , 12 maggio 2015 Ciampino (RM) – Orion Live Club 

13 maggio 2015 Bologna – Locomotiv Club.

 

In Uscita per Nuclear Blast è stato registrato al "Mana Recording Studios" in Florida e masterizzato da Alan Douches ( Sepultura, suffocation ). 

 

 

Luca Casella

 

Tracklist:

01. Intro

02. The American Died

03. Police Violence

04. Only In America

05. Test Of Time

06. We Walk The Line

07. Never Walk Alone feat. Freddy Cricien, Toby Morse & Lou Koller

08. Enough Is Enough

09. I Can’t Relate

10. Old New York

11. Social Justice

12. Reasonable Doubt

13. No War Fuck You

14. Attack!

15. A Wise Man

16. Just Like Yesterday

 

Line Up:

Roger Miret - voce

Vinnie Stigma - chitarra

Craig Silverman - chitarra

Mike Gallo - basso

Pokey Mo - batteria


Link:

www.facebook.com/agnosticfront

agnosticfront.com