CONDIVIDI

Recensione XTERNALS - DreamWalk 

XTERNALS

DreamWalk

Bagana Records

Data Pubblicazione: 8 Aprile 2015


 

 

 

DREAMWALK è il secondo album in studio per i milanesi XTERNALS e, quello che si nota dal primo ascolto è che, senza ombra di dubbio, mantiene il livello alto di “Fistful Of Infinity” (2011), dimostrando di non sbagliare un colpo.

 

 

Prodotto in collaborazione con Marco Coti Zelati (bassista dei Lacuna Coil), pur conservando le sonorità tipiche degli Xternals, “DreamWalk” è decisamente più aggressivo e accattivante, con ottimi arrangiamenti sostenuti dalla voce di Alessandro Tripodo, graffiante, imponente e sicura in ogni pezzo.

 

Anche qui, come nel disco precedente, il synth fa la differenza rendendo il suono granitico e allo stesso tempo melodico e raffinato. Con riff per lo più orecchiabili, l’ensemble aggressivo è tenuto insieme, sì dal synth, ma soprattutto dalle chitarre e dalla batteria potente, che completano e danno corpo e valore agli undici pezzi, offrendo una totalità attuale e alternativa. Infine non si può non menzionare la passione che questo lavoro sprigiona e diffonde verso l’ascoltatore, il quale la riceve con trasporto e se la fa propria, conservandola fino all’ascolto successivo.

 

Insomma, questo è un gran bel disco che va sicuramente diffuso. Gli Xternals sono una realtà positiva e come tale va appoggiata e supportata.

 


Marghe Simonetti

 


Tracklist :

Sekmet

Building Better Worlds

Sixteen

Famke

Late Hours Blue

Harlem Struggle

Dreamwalk

Ad Der All

Globular Cluster

Faeries

City Lights

 

Line-up:

Alessandro Tripodo_voce

Riccardo Lausdei_chitarra

Carlo Dones_basso

Enzo Arcadi_batteria

Luca Oldani_synth


Web site:

www.xternals.com

www.facebook.com/xternals

instagram.com/xternalsband

twitter.com/xternals