CONDIVIDI

SADIST: tracklist e artwork del nuovo album 'Hyaena'

I Sadist hanno appena rivelato il bellissimo artwork di copertina del nuovo, attesissimo album 'Hyaena', il settimo per la storica formazione, la cui uscita è prevista per il 16 ottobre su Scarlet Records:

 

 

 

Ecco la tracklist:

 

1.The Lonely Mountain

2.Pachycrocuta

3.Bouki

4.The Devil Riding the Evil Steed

5.Scavenger and Thief

6.Gadawan Kura

7.Eternal Enemies

8.African Devourers

9.Scratching Rocks

10.Genital Mask



 

Registrato tra Dicembre 2014 e Maggio 2015 ai Nadir Music Studios di Genova sotto la sapiente guida del produttore Tommy Talamanca, 'Hyaena' è un mix di sonorità variegate: dalle atmosfere brutali tipicamente Death Metal al Progressive italiano ed europeo, dai suoni etnici a quelli tribali, nella ricerca di un linguaggio musicale alternativo che rimandi all'affascinante concept del disco, incentrato appunto sulla iena, il temibile predatore che vive nelle pianure di buona parte del continente africano. 

I testi, che recano la firma del frontman Trevor Sadist, analizzano le abitudini del branco, le tattiche di caccia, la naturale brutalità dell'animale nel divorare la preda viva, fino alle antiche leggende che vedono la iena cavalcata dal diavolo. 

Descritto come il capitolo discografico più tecnico e maturo della band, l’album è stato curato in ogni minimo dettaglio, sia per quanto riguarda l'aspetto musicale che quello visivo (le illustrazioni sono a cura del pittore Luca Orecchia, l’impaginazione di Manuel Del Bono di Pixelside, mentre il set fotografico è stato realizzato da Svetlana Fomina all’interno della suggestiva cornice del Museo Civico di Storia Naturale “G. Doria”, dove la band ha avuto l’opportunità di posare con un teschio di iena risalente al 1888). 

Il disco sarà preceduto dal videoclip del brano 'The Lonely Mountain', per il quale la band si è avvalsa della collaborazione di Darya Korneeva. 

In occasione degli imminenti show di supporto all’uscita dell’album, i Sadist saranno invece accompagnati dal percussionista Jean N’Diaye, presente come special guest anche su disco.


Presto ulteriori aggiornamenti su www.scarletrecords.it